Una studentessa del Manthoné si aggiudica il Premio Silone


Dea Peleksic

Un’allieva dell’istituto tecnico Aterno Manthoné di Pescara è tra i cinque vincitori del concorso “I giovani e Ignazio Silone” bandito nell’ambito del premio internazionale dedicato all’autore di Pescina.

Si chiama Dea Peleksic, 16 anni a luglio, studentessa della 2a F Amministrazione, finanza e marketing dell’istituto Aterno Manthoné di Pescara. E si è classificata tra tra i cinque vincitori del concorso “I giovani e Ignazio Silone”, riservato alle scuole superiori d’Abruzzo nell’ambito del Premio internazionale dedicato allo scrittore marsicano. La premiazione è in programma domani, sabato 30 aprile, alle 10, a Pescina, nella sala conferenze del teatro San Francesco in via del Carmine.

Il concorso, bandito dal Centro studi Ignazio Silone, dalla Città di Pescina e dalla Regione Abruzzo, richiedeva un elaborato sulla seguente traccia:

“L’unificazione politica del mondo non è pensabile come supremazia militare di una potenza sopra tutte le altre, perché nessun popolo può rassegnarsi alla lunga ad essere oppresso e sfruttato da altri. La collaborazione e la pace regneranno sulla terra solo con l’associazione dei popoli, e se essi saranno liberi ed eguali” (da uno scritto dell’autore di Fontamara pubblicato con il titolo “Nuovo incontro con Giuseppe Mazzini” in “Romanzi e saggi”).

Ai cinque vincitori del concorso andrà un assegno di 520 euro.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *