Pasta Madre Day, domani a Pescara


Pasta Madre Day

Pasta Madre Day 2016, domani l’evento organizzato dall’associazione “I colori della vita”, in concomitanza con la giornata nazionale dedicata a questo lievito naturale con la giornata del malato oncologico.

Una kermesse in programma dalle 16 in poi presso la Sala consiliare del Comune, in collaborazione con la presidenza del Consiglio comunale, della Provincia e degli Stati generali delle donne.

“Quello di domani, domenica 15 maggio, è un appuntamento importante e sono sicuro che sarà molto partecipato – così mil presidente del Consiglio comunale Antonio Blasioli – La sala del Consiglio comunale si apre agli appuntamenti più diversi e utili per la comunità, questo lo è sicuramente, perché avremo modo di toccare con mano un vero e proprio dono della natura, qual è la pasta madre, che passa di mano in mano, per migliaia di mani con lo scopo di migliorare il nostro stile di vita e prevenire patologie importanti anche attraverso una sana alimentazione. Non è una coincidenza che tale anniversario cada quest’anno con la giornata del malato oncologico e non è una coincidenza che motore dell’evento sia l’associazione I colori della vita, che organizza tantissime attività in campi sensibili e delicati, fra cui l’assistenza alle donne che vivono le conseguenze della malattia, attraverso la fornitura delle parrucche alle persone che devono affrontare questa difficile sfida. Quest’anno si arricchisce della presenza di un ospite qual è il dottor Mauro Mario Mariani che presenterà il suo libro su cosa, come, quando e quanto mangiare e sono convinto che qualcosa cambierà nel nostro modo di vivere il cibo e la qualità del cibo che scegliamo. Un invito è il dono che verrà dato a tutti gli ospiti: una porzione di pasta madre che ha anche un valore simbolico: si ritorna alla qualità della vita delle persone, al mangiare sano, ma è il senso del messaggio diretto ai presenti è importante perché arrivi in tutte le case dei pescaresi”.

Pasta Madre Day
Pasta Madre Day

“Saluto questa manifestazione perché si occupa di un atteggiamento da riscoprire, il dono – aggiunge il sindaco Marco Alessandrini – Chi dona si mette nella prospettiva di non dover ricevere nulla in cambio, tutte le iniziative che nascono da tali gesti sono esempi da seguire, specie quando c’è la salute di mezzo. Ogni giorno abbiamo occasioni tangibili sulla voglia di partecipazione di cittadini e associazioni attive che siamo contenti di assecondare. Ringraziamo i motori di questa e diamo appuntamento a tutti nella casa dei pescaresi”.

“Non è la prima occasione che veniamo a presentare una nostra attività – afferma Giustina Zulli, presidente dell’associazione Giustina Zulli – Noi ci siamo sempre occupati del malato oncologico e la prima cosa è proprio restituire uno stile di vita a chi vive tale condizione, attraverso il cibo e attraverso il recupero della giusta percezione di sé, con la parrucca. Ogni anno facciamo un programma particolare per il Pasta Madre Day, facendoci aiutare da esperti o casalinghe per riportare in evidenza il discorso dei grani antichi, del pane fatto in casa, del pane di una volta. Domenica degli ospiti ci parleranno di farine di sensorialità e il dottor Mauro Mario Mariani, con il suo Tao dell’Alimentazione, presenterà 25 anni di esperienza e applicazione sul campo. E’ un angiologo che si definisce “mangiologo” perché si occupa di alimentazione e stile di vita, il libro parla della dieta Mediterranea, oggi patrimonio dell’umanità che arriva da tutti i nostri territori e ha dei benefici nutrizionali incredibili. Ci sarà anche un’applicazione pratica del suo metodo e di un’alimentazione salutare, come associazione faremo assaggiare tutti i prodotti realizzati con il lievito madre, dal pane ai dolcetti e a fine evento regaleremo un panetto di lievito madre fatto da noi con le ricette”.

“Con l’associazione l’incontro è stato casuale, ma la sinergia si è consolidata subito – aggiunge Michela Toro, nutrizionista e punto di riferimento abruzzese come staff del dottor Milani – Insieme abbiamo visto che l’alimentazione è un dono, capace di far star meglio chi soffre a causa della malattia e di far crescere professionalmente chi si dedica al ritorno di uno stile di vita consapevole e salutista. L’incontro con Mariani sarà senza dubbio molto singolare, l’invito è a esserci, perché ascoltarlo comporterà inevitabilemente un cambiamento alimentare, come accade ad ogni incontro che tiene”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *