Masterplan Abruzzo: 1.5 miliardi per 77 interventi


Firma Masterplan

Il presidente della Regione Luciano D’Alfonso ha firmato oggi con il Premier Renzi il Masterplan per l’Abruzzo che prevede un finanziamento di 1.5 miliardi per 77 interventi.

Ecco alcune delle opere previste dal Masterplan Abruzzo: l’ex manicomio di Teramo; la diga di Chiauci da 40 anni in attesa di completamento; banda larga; piste ciclabili; 140milioni per i depuratori; 190 milioni di euro per la Fondo Valle Sangro e 85 per il quarto lotto della Teramo mare; velocizzazione collegamento ferroviario L’Aquila-Pescara; prima fase progetto velocizzazione linea ferroviaria Pescara-Roma e raddoppio della tratta Chieti-Pescara; collegamento tra porto di Vasto, rete ferroviaria nazionale e retrostante zona industriale e completamento infrastrutture al servizio del porto di Ortona.

Spiega un soddisfatto D’Alfonso: “Questo Masterplan è il piano dei diritti, delle ambizioni e delle aspettative dell’Abruzzo. Spetta a noi, a me e ai sindaci, appaltare, controllare, eseguire, realizzare, inaugurare e mettere in esercizio. Faccio appello a tutti quelli che hanno a cuore il bene dell’Abruzzo di vigilare sulla sua attuazione. Ci controlleremo a vicenda e, soprattutto, misureremo cosa si fa, con quali risorse, con quale livello di innovatività e regolarità. Aumenterà la modernizzazione di questa regione, la capacità di funzionare sul piano della velocità delle strade, della ferrovia e dei porti. Ce la faremo, anzi, mi candido per consumare anche i soldi di quelle Regioni che non riusciranno. Abbiamo avuto una dotazione aggiuntiva di risorse economiche: 6 miliardi di euro e 92 gru in funzione, quasi a rappresentare un’alberazione tecnologica e a testimoniare corrispondenti cantieri produttivi”