Se ti muovi ti taggo, il progetto della Asl di Chieti


Premio_Best-practice

La Asl Lanciano Vasto Chieti conquista il premio Best Practice Patrimoni Pubblici al Forum PA: un riconoscimento assegnato per il progetto “Se ti muovi, ti taggo”, realizzato con la partnership tecnica di EXITone

“Se ti muovi, ti taggo” è il nome del progetto per il quale l’Azienda sanitaria locale Lanciano Vasto Chieti si è aggiudicata il premio “Best Practice Patrimoni Pubblici” al Forum PA di Roma. Si tratta di un processo di censimento e conoscenza del patrimonio immobiliare e mobiliare dell’Asl realizzato con la partnership tecnica della società EXITone SpA. Il premio è stato ritirato per la Asl da Antonio Di Sciascio, direttore dell’esecuzione del contratto.

Il progetto nasce dal proposito di adeguare le procedure di gestione e inventariazione del patrimonio della Asl a quanto previsto dai percorsi attuativi regionali e nazionali per la certificabilità del bilancio. A questo si sommano altre esigenze impellenti dell’azienda, tra cui la ricatalogazione in tempi rapidi di tutti i beni mobili e immobili, la dotazione degli strumenti tecnici per ottimizzare ed esercitare un maggiore controllo sui processi di ricevimento, stoccaggio e movimentazione dei beni nonché l’aggiornamento del valore contabile di quanto appartiene alla Asl.

«Dopo solo cinque mesi dall’avvio del progetto – spiega il direttore generale della Asl Lanciano Vasto Chieti, Pasquale Flacco – è stato ricostruito lo stato giuridico di 170 immobili e sono stati censiti e inventariati oltre 79.800 beni mobili (26.000 beni con valore superiore a 250 euro e 53.800 beni con valore inferiore a tale soglia), oltre il doppio dei beni di cui eravamo a conoscenza. Accanto alla costante innovazione nelle attrezzature sanitarie, stiamo lavorando molto sulla riorganizzazione tecnico-amministrativa. I risultati ci stanno premiando».

Nella catalogazione rientrano, ad esempio, gli arredi presenti negli uffici e reparti; attrezzature sanitarie, quali culle, barelle, carrozzine, apparecchiature elettromedicali e informatiche, ambulanze e ogni oggetto in esse contenuto.

L’elemento chiave di questo percorso virtuoso è rappresentato dall’innovazione tecnologica, attraverso la sperimentazione di strumenti finora raramente utilizzati in ambito pubblico e che rappresentano una best practice nel panorama italiano. Si tratta dell’APP oneASSET e dell’utilizzo dellatecnologia NFC (Near Field Communication). Su ogni bene, infatti, sono state apposte delle etichette adesive contenenti dei TAG NFC leggibili attraverso device elettronici (smartphone o tablet), che permetteranno alla Asl Lanciano Vasto Chieti di consultare più di 100 informazioni utili per realizzare il documento di identità di ogni bene. I dati, dallo stato manutentivo al prezzo, al reparto di appartenenza, saranno consultabili e modificabili anche attraverso la lettura dell’archivio in desk (cui le etichette sono collegate), in modo da consentire la gestione di un database dinamico e sempre aggiornato. Ogni operatore sanitario potrà così richiedere e utilizzare report ed elenchi di facile lettura in tempo reale.

«Il Premio Best Practice Patrimoni Pubblici testimonia la qualità della partnership tra la Asl Lanciano Vasto Chieti ed EXITone – afferma Ezio Bigotti, Presidente di EXITone – che porterà a una vera valorizzazione del patrimonio mobiliare e immobiliare dell’azienda sanitaria. È la quinta volta che EXITone si aggiudica in qualità di partner tecnico questo prestigioso riconoscimento – continua Bigotti – a dimostrazione della nostra capacità di utilizzare le tecnologie più all’avanguardia e di un know-how consolidato che ci rende leader in Italia nel settore del facility management».