Ambiente, Abruzzo leader nel progetto direttiva Seveso


Ambiente - Il Sottosegretario Mazzocca

Protezione ambiente: l’Abruzzo è leader nel progetto europeo Direttiva Seveso.

Italia e Austria assisteranno l’Agenzia Croata per l’Ambiente e la Natura (Caen) attraverso il lavoro di un pool di esperti del Ministero dell’Ambiente Italiano in associazione con Umweltbundesamt, l’Agenzia per l’Ambiente Austriaca, e con il supporto della Regione Abruzzo, Regione Piemonte, Regione Lombardia, Csi Piemonte, l’Istituto Superiore di Sanità e la Fondazione Minoprio.

La proposta del gruppo di lavoro italiano è vincitrice del contratto di gemellaggio HR 14 IB EN 02 per il “Miglioramento del monitoraggio di prodotti chimici e sostanze pericolose e integrazione del database Seveso nel Sistema Informativo Ambientale Croato (Ceis) quale Unico Sistema Informativo Centrale Seveso (Cro Seveso).” allo scopo di assicurare uno sviluppo moderno ed efficiente delle amministrazioni dei Paesi beneficiari attraverso una stretta collaborazione tra l’Amministrazione del Paese beneficiario e la controparte nello Stato Membro, in materia di protezione ambientale e mitigazione dei cambiamenti climatici, migliorando la gestione, il monitoraggio e la mappatura delle sostanze chimiche, emissioni, sostanze pericolose e gli incidenti, e aggiornando i database Seveso attuali con il sistema di informazione geografica (Gis) nel sistema informativo ambientale croata (Ceis). Il budget totale del progetto è pari a € 900.000 per una durata pari a 21 mesi.

Coordinatrice delle attività di training and capacity building è la Regione Abruzzo. Così il sottosegretario regionale con delega all’Ambiente Mazzocca: “La presenza costante e fattiva della Regione, in ambito nazionale ed internazionale, su temi di pressante attualità come lo sviluppo sostenibile e i cambiamenti climatici, continua a dare frutti concreti”.