San Silvestro, rinasce Fonte Locca


Fonte Locca

Rinasce Fonte Locca, l’antica  fontana  di epoca romana sita a San Silvestro Colle, grazie alle operazioni di restauro da poco concluse.

Una nuova vita dal punto di vista decorativo e funzionale grazie ai lavori di recupero consegnati nel luglio 2015 alla ditta Cioci Srl di Catanzaro. L’inaugurazione  vede, intorno a mezzogiorno, la partecipazione del Presidente della Regione Abruzzo Luciano D’Alfonso, del Sindaco di Pescara Marco Alessandrini insieme al Vice Sindaco Enzo Del Vecchio e all’Assessore al Patrimonio Culturale Paola Marchegiani.  Presenti anche il Segretario Regionale supplente Mibact per l’Abruzzo Berardino Di Vincenzo e la Soprintendente Belle Arti e Paesaggio d’Abruzzo con esclusione della città dell’Aquila e dei Comuni del cratere Maria Giulia Picchione.

“Fonte Locca – spiegano Del Vecchio e Marchegiani – fa parte di una serie di fontane che rappresentavano i luoghi di aggregazione per le donne: vi si riunivano per lavare i panni e approvvigionarsi di acqua per gli usi domestici. Dunque aveva un valore sociale aggregante oltre a un indubbio valore storico. Non solo grandi infrastrutture, quindi, ma anche attenzione per le piccole cose, care alla memoria di una comunità”.

Un iter tutt’altro che rapido. “Tre anni fa (a nome di scuola di Regione) – rende noto con soddisfazione il presidente D’Alfonso sui social – “consegnai il progetto al direttore Regionale del Ministero dell’epoca, Fabrizio Magani, all’allora Sottosegretario ai Beni Culturali Ilaria Borletti Buitoni e al segretario generale del Ministero Antonio Pasqua Recchia. Oggi, 36 mesi dopo, l’opera è pronta. Chi mi suggerì di metterci attenzione e premura istituzionale fu Edvige Ricci in compagnia di Giovanni Damiani. Idem abbiamo fatto con la chiesetta di Sant’Anna di viale Bovio a Pescara”.

“E’ un esempio – continua D’Alfonso in una  nota stampa – di come le buone iniziative trovino sempre soluzione. Del Vecchio e Marchegiani si sono battuti per anni affinché questo autentico pezzo di storia tornasse agli antichi fasti, presentando ripetuti emendamenti al bilancio comunale nella passata consiliatura. La svolta ci fu con l’interessamento dell’ex Ministro ai Beni culturali Lorenzo Ornaghi – che avevo avuto ospite in un convegno – il quale finanziò con 350mila euro la riqualificazione della struttura tramite la Sovrintendenza ai Beni storici”.

Oggi finalmente Fonte Locca viene restituita alla collettività.