Frecciabianca a Vasto-San Salvo, un passo importante per la Costiera dei Trabocchi


Primo Frecciabianca a Vasto-San Salvo

Una madre e i suoi due figli sono stati i primi passeggeri a scendere alla stazione di Vasto-San Salvo dal treno Frecciabianca: grande step per la Costiera dei Trabocchi.

Il convoglio è arrivato con un leggero ritardo, ad accogliere i passeggeri sono stati il presidente della Regione Abruzzo Luciano D’Alfonso, il sindaco di Vasto Luciano Lapenna, il sindaco di San Salvo Tiziana Magnacca, l’onorevole Maria Amato, il consigliere regionale Mario Olivieri, il candidato a sindaco di Vasto Francesco Menna e l’ingegnere Luciano De Nardellis della Dmc. Un primo importante passo per la nostra costa, con il raggiungimento dell’accordo tra Dmc Costiera dei Trabocchi e Trenitalia, che consente un bonus di 40/80 euro o 25/50euro per quanti viaggeranno e pernotteranno in una delle strutture ricettive dell’area denominata “Costiera dei Trabocchi” aderenti all’iniziativa, per una o due settimane, questo fino al prossimo 18 settembre. «Anche oggi un risultato giudicato impossibile dagli sfaticati benoltristi- ha detto il presidente D’Alfonso- la fermata del Freccia Bianca a Vasto San Salvo ».

«Il nostro impegno –ha detto il sindaco di San Salvo- non si ferma qui, ma chiediamo al presidente D’Alfonso di metterci la faccia anche nel sostenere le esigenze di questa struttura, sia nella manutenzione ordinaria e sia straordinaria». Il primo cittadino di San Salvo, a tal proposito, ha ricordato che è diventata mamma da poco meno di un mese evidenziando come sia difficile prendere il treno con un passeggino o ancor più con una carrozzella per disabili. «Interventi urgenti di adeguamento necessari affinché i convogli che si fermano in questa stazione possano essere fruibili da tutti i viaggiatori».

Per il Comune di San Salvo oltre al sindaco erano presenti il presidente del Consiglio comunale Eugenio Spadano, l’assessore alla Cultura Giovanni Artese e il consigliere comunale Fernando Artese.