Ciao Bud, l’Italia piange un grande interprete del cinema


Bud Spencer

di MARCO BRUNO

E’ morto ieri Bud Spencer (Carlo Pedersoli), un autentico mito del cinema italiano. L’annuncio è stato dato dal figlio Giuseppe: “Papà è volato via serenamente alle 18,15. Non ha sofferto, aveva tutti noi accanto e la sua ultima parola è stata grazie“.

Il gigante buono si è spento a 86 anni, dopo che per decenni ha divertito intere generazioni con le sue originali avventure. Tutti noi dovremmo dire a lui “grazie” per la sana spensieratezza che riusciva a trasmetterci attraverso il grande schermo. I suoi film, inoltre, ci presentavano sempre la figura di un bravissimo professionista, di un artista completo che sapeva interpretare i ruoli più disparati. Molti sono stati, infatti, i generi che lo hanno visto protagonista e che lo hanno consegnato alla storia del cinema: commedie, spaghetti western, polizieschi, thriller, cinema d’autore. Per non parlare, poi, delle celeberrime pellicole girate con il suo amico Terence Hill, divertentissime, leggere, mai violente benché piene di sonori ceffoni ai cattivi di turno.

Era un omone nella finzione cinematografica e un grande uomo nella vita reale. Nato a Napoli, dalla città partenopea era partito alla conquista dei tanti successi (soprattutto in termini di popolarità) che hanno costellato la sua esistenza. Nel 2010 aveva ricevuto un David di Donatello alla carriera e, sempre per la stessa motivazione, la sua città gli aveva conferito l’anno scorso una medaglia e una targa. Numerose le soddisfazioni, tra l’altro, nel nuoto e nella pallanuoto, discipline nelle quali, da giovane, era stato un vero campione (ricordiamo ad esempio gli 11 titoli italiani e i 2 argenti ai Giochi del Mediterraneo del 1951). Per un certo periodo di tempo giocò anche a rugby. Terence Hill, appresa la triste notizia, ha detto di aver perso l’amico più caro. L’Italia intera, però, può giustamente considerarsi in lutto, perché ognuno di noi ha un debito di riconoscenza nei confronti di Bud Spencer, cioè di un vero attore che ha saputo donare al suo pubblico tanti film indimenticabili.