Pescara, sgomberata l’area verde vicino alla stazione


Sgombero area verde stazione

Nuovo sgombero dell’area verde in prossimità della stazione. Il sindaco Alessandrini: “Stretta morsa sui controlli per contrastare il degrado”. Controlli anche presso un’agenzia di viaggi rumena.

Nuovo intervento da parte della Polizia Municipale nei giardinetti del Terminal, l’ultimo risale a pochi giorni fa nell’aiuola spartitraffico. Ieri gli uomini dei Servizi Sicurezza Urbana, Degrado e Polizia Ambientale e Sicurezza Stradale al comando dei maggiori Donatella Di Persio e Adamo Agostinone, con il coordinamento del comandante Carlo Maggitti, sono tornati nell’area adiacente e hanno effettuato un nuovo sgombero con conseguente ripristino della pulizia e del decoro dei giardinetti, occupati da persone che soprattutto nel periodo estivo si accampano nella zona.

Accampamenti nell'area verde presso la stazione
Accampamenti nell’area verde presso la stazione

Sono intervenute anche le squadre di Attiva e a seguito dell’operazione di sgombero e smaltimento di tutti i rifiuti e suppellettili trovati, sono state identificate 8 delle circa 30 persone che frequenterebbero la zona, si tratta di cittadini rumeni e controllati dei veicoli che venivano utilizzati per dormire e conservare roba.

A seguito dello sgombero, seguendo alcuni dei frequentatori, le pattuglie hanno ispezionato anche un’attività di spedizioni da e verso la Romania che si trova nella vicina via Mazzini, dove alcuni dei frequentatori portavano della merce senza ricevere alcun tipo di ricevuta in cambio e senza che questa fosse accompagnata da documentazione richiesta per legge per i viaggio. Nel corso del controllo amministrativo è emerso che i sacchi non contenevano merce per cui fosse necessario procedere al sequestro. Nell’area verde, invece, sono stati rinvenuti e subito sequestrati dei coltelli e un’ascia.

Sgombero area verde nei pressi della stazione
Sgombero area verde nei pressi della stazione

“Voglio ringraziare la Polizia Municipale per questa azione di controllo contro il degrado cittadino che si manifesta soprattutto nelle aree centrali – così il sindaco Marco Alessandrini – Ho chiesto al personale un sacrificio in più affinché la sorveglianza sia concentrata nelle zone più a rischio e questo sta dando i suoi frutti. Abbiamo chiesto all’Ufficio Verde di rendere l’area più visibile, com’è accaduto per lo spartitraffico adiacente dove a seguito dell’intervento si è ripristinata la visibilità dall’esterno, in maniera tale da rendere meno agevole il bivacco, andremo a fondo ai controlli sull’attività di export che a seguito della premura degli agenti è emersa, per verificare se tutto è in regola e agire di conseguenza in caso contrario.

Contiamo molto anche sulla collaborazione dei cittadini che ci mandano segnalazioni sulle situazioni che si vengono a creare in città. Ho richiesto una particolare attenzione anche a ridosso delle isole ecologiche dove ci segnalano la presenza di persone che le usano come riparo e vi si accampano per frugare fra i rifiuti. Allargheremo la richiesta di particolare attenzione anche ai tavoli prefettizi per avere un controllo interforze sulla città, come accade già nei fine settimana e per particolari operazioni”.