Gli appuntamenti di luglio del Museo delle Genti d’Abruzzo


Museo delle Genti d'Abruzzo

Il Museo delle Genti d’Abruzzo presenta un mese di appuntamenti tra musica, mostre ed enogastronomia, ogni sabato a partire da oggi sabato 9 luglio.

Il Museo delle Genti d’Abruzzo presenta un ricco calendario di appuntamenti che animeranno tutti i fine settimana del mese di luglio, in un efficace ed originale connubio tra arte, musica ed enogastronomia, alla quale è dedicato il nuovo spazio del Museo del Gusto. A partire dall’8 luglio, tutti i venerdì sera saranno dedicati alle visite notturne a lume di candela in compagnia del direttore del Museo, Ermanno De Pompeis, che accompagnerà gli spettatori attraverso tutto il percorso espositivo, 13 sale che ripercorrono la storia degli abruzzesi e della loro terra dal paleolitico ai giorni nostri. Le note dei musicisti del Collettivo Fattore M, che si esibiranno in diversi momenti e luoghi della serata, renderanno la visita ancora più emozionante e coinvolgente. Per tutti i visitatori, compresi nel biglietto di ingresso (10 euro), la possibilità di assaporare deliziosi cantuccini artigianali alle mandorle e un calice di moscatello di Castiglione. Ingresso (10 euro) a partire dalle ore 20, inizio visita guidata alle ore 22, prenotazione obbligatoria al numero 393.9414341 oppure con un messaggio privato sulla pagina Facebook del Museo.

Da sabato 9 a sabato 30, invece, nella splendida cornice del Bagno Borbonico, nel seminterrato del Museo che ospitò illustri detenuti politici nel Risorgimento, parte “Degustazioni Sonore”, una rassegna di concerti, tutti voce e chitarra, con protagonisti alcuni dei nomi più interessanti del panorama musicale italiano. Si comincia sabato 9 con Vera Di Lecce, ex cantante dei Nidi d’Arac e performer con alle spalle importanti collaborazioni tra cui Afterhours, Kaki King, Roberto Angelini, Cesare Basile e tanti altri, che presenta un suggestivo “one girl band” a base di voce, chitarra e loop station; sabato 16 sarà la volta invece di Alex Ricci, dal 2007 membro degli Après la Classe, lo scorso anno premiato con il 2° posto nella classifica dei migliori chitarristi della scena indipendente italiana; sabato 23 arriva Davide Combusti, in arte The Niro, cantautore e polistrumentista che ha diviso il palco con tanti nomi illustri del panorama musicale mondiale come Deep Purple, Lou Barlow, Badly Drawn Boy, Amy Winehouse, Isobel Campbell, Kings Of Convenience; si chiude sabato 30 con Pino Marino,cantautore romano, vincitore di numerosi premi (Premio Ciampi nel 2000, Premio M.E.I. come “Miglior cantautore dell’anno” nel 2001, Premio Autori a Sanremo nel 2005, Premio Lunezia nel 2006 e di nuovo nel 2014) e collaboratore, tra gli altri, di Daniele Silvestri, Giorgia, Niccolò Fabi, Mauro Pagani.

Le degustazioni saranno curate da Giorgio Suriani, maestro assaggiatore e guida del gusto, che accompagnerà ogni sera gli spettatori lungo i tratturi della transumanza alla riscoperta di prodotti e sapori da salvare, tra eccellenze casearie, norcineria selezionata e vini biodinamici.

Ingresso a partire dalle ore 20:00 su prenotazione (max 40 posti) al numero 393.9414341 o con messaggio privato sulla pagina Facebook del Museo. Prezzi: € 10,00 (ingresso al museo + concerto), € 15,00 (ingresso al museo + concerto + tagliere + calice di vino), € 20,00 (ingresso al museo + concerto + tagliere + calice di vino + piatto caldo).

Sabato 9 luglio: Vera Di Lecce

Vera Di Lecce, ex cantante dei Nidi d’Arac e performer con alle spalle importanti collaborazioni tra cui Afterhours, Kaki King, Roberto Angelini, Cesare Basile e tanti altri, apre la nuova rassegna del Museo delle Genti d’Abruzzo con un suggestivo “one girl band” a base di voce, chitarra e loop station. In scaletta anche brani tratti dal suo ultimo album “29 seconds”, prodotto al fianco di Martyn Heyne e concepito e costruito tra la Puglia e Berlino.

Sabato 16 luglio: Alex Ricci

Conosciuto fino al 2006 con lo pseudonimo di Alex Whatanna, dal 2007 Alex Ricci è il chitarrista ufficiale degli “Après la Classe”, con i quali ha suonato al concerto del 1° Maggio a Roma davanti a più di 500.000 persone nel 2008, durante i due tour americani del 2010 e 2011, al “Montreux Jazz Festival” e allo “Sziget Festival” di Budapest nel 2015. A gennaio del 2013 ha presentato il suo primo album da solista, “Gonna Rossa”, undici tracce originali contaminate da blues, rock e pop. Lo scorso anno si è aggiudicato il 2° posto come miglior chitarrista della scena indipendente italiana; attualmente sta lavorando al suo secondo disco da solista e al nuovo disco degli Après la Classe.

Sabato 23 luglio: The Niro

Davide Combusti, in arte The Niro, nasce a Roma nel 1978. Cantautore e polistrumentista, sviluppa sin dall’inizio il proprio percorso musicale attraverso una grande attività live, che lo porta a dividere il palco con tanti nomi illustri del panorama musicale mondiale come Deep Purple, Lou Barlow, Badly Drawn Boy, Amy Winehouse, Isobel Campbell, Kings Of Convenience e tanti altri. Dopo “The Niro” (2008), “Best Wishes (2010) e “The Ship”, nel 2014 è uscito il suo primo album in italiano, “1969”, col cui singolo omonimo ha partecipato anche al Festival di Sanremo nella categoria Nuove Proposte. Nello stesso anno è stato scelto dal regista statunitense James McTeigue (“V per vendetta”, “Ninja Assassin”, “The Raven”) per curare la colonna sonora del cortometraggio “Caserta Palace Dream”, con protagonista il premio Oscar Richard Dreyfuss.

Sabato 30 luglio: Pino Marino

Pino Marino è un compositore, autore, pianista e chitarrista romano, vincitore di numerosi premi (Premio Ciampi nel 2000, Premio M.E.I. come “Miglior cantautore dell’anno” nel 2001, Premio Autori a Sanremo nel 2005, Premio Lunezia nel 2006 e di nuovo nel 2014), autore di innumerevoli progetti musicali e collaboratore, tra gli altri, di Daniele Silvestri, Giorgia, Niccolò Fabi, Mauro Pagani. Artista dotato di un talento davvero raro, dotato di una scrittura originale ma allo stesso tempo fortemente legata alla miglior tradizione del cantautorato italiano, tra le molte altre cose è anche uno dei fondatori storici dell’Associazione Culturale Apollo 11, dalla quale è nata l’Orchestra di Piazza Vittorio, e fa parte dal 2006 del Collettivo Angelo Mai. Il suo ultimo album, “Capolavoro”, è del 2015.