Sabato 16 luglio Notte Bianca dell’Adriatico


Mappa Notte Bianca 2016

A Pescara sabato 16 luglio avrà luogo la Notte Bianca dell’Adriatico.

Sono stati presentati sia il programma dettagliato sia la situazione mobilità dal sindaco Marco Alessandrini, dal vice sindaco Enzo Del Vecchio, dall’assessore al Turismo e Grandi eventi Giacomo Cuzzi. Presenti anche il comandante della Capitaneria di Porto di Pescara Enrico Moretti, il comandante della Polizia Municipale Carlo Maggitti, i volontari dell’Associazione di Protezione Civile “Volontari senza Frontiere”, della Misericordia, della Croce Rossa e del 118 che supporteranno gli interventi.

Dopo il successo dell’edizione 2015, quindi, torna l’isola pedonale più grande della storia pescarese con spettacoli d’intrattenimento di vario genere – musica, food, personaggi e animazione – al fine di rilanciare l’economia cittadina e la sua immagine nel panorama nazionale ed europeo. “A Pescara sabato ci sarà anche il Ministro Maria Elena Boschi: la inviteremo ad essere dei nostri e a vivere questa seconda edizione della Notte Bianca più speciale d’Abruzzo” – commenta Alessandrini.

Spiega l’assessore Cuzzi: “Abbiamo cercato di non fare accavallare gli orari degli eventi perché potessero essere vissuti da tutti. Alle 10.30 avremo Paola Turci in concerto a Piazza Le Laudi; il Coast Day si concluderà a mezzanotte nell’Arena del Mare con la Mannoia; Tonino Carotone all’una a Largo Mediterraneo, Alex Neri all’ex Cofa all’una e mezza e, per concludere, Michele Placido intorno alle 2,30. Avremo inoltre anche la piena operatività dell’Urban Center di Piazza Salotto per informazioni e orientamento su tutti gli eventi. Sarà una notte da vivere in tranquillità: vietati commerci itineranti di alimenti e vendita di alcolici in vetro. Previste aree food affidate alle associazioni di categoria con cui sono state attivate sinergie e collaborazioni. Sarà una notte da vivere bene, l’anno scorso ha funzionato, l’invito è a fare in modo che il successo si ripeta e faccia bene alla nostra città per il futuro”.

Sul fronte mobilità, così il vice sindaco Enzo Del Vecchio: “I volontari della Protezione Civile e del soccorso (Misericordia, Croce Rossa e 118) saranno punto di riferimento sia per il soccorso che per l’assistenza ai cittadini sulle strade. Tutti i quasi 10 km di costa saranno inaccessibili alle auto: dalle ore 18 chiuderemo il traffico, agevolando quello in uscita dalla riviera. Abbiamo attivato tutte le aree di parcheggio a cui si aggiunge la strada parco, unica area a pagamento (tariffa 3 euro), anche per evitare che venga utilizzata come arteria di transito alternativo alla riviera. Allargheremo anche l’area di risulta alla zona dell’ex mercatino etnico per arrivare a un totale di 2.400 posti macchina. Inoltre, grazie alla Capitaneria, si aggiungono le aree sosta del porto e golenali. Un vero e proprio spiegamento di uomini, mezzi e transenne con i quali cercheremo di ridurre al minimo i disagi, confidando come sempre nella collaborazione della cittadinanza”.