Furbetti del cartellino: il Comune di Teramo si attiva


Mirella Marchese

Nei giorni scorsi è entrato in vigore il decreto legislativo che prevede l’introduzione del licenziamento cautelare per i cosiddetti “furbetti del cartellino”.

L’assessore al Personale del Comune di Teramo, Mirella Marchese, in previsione dell’entrata in vigore del decreto, ricorda che l’amministrazione, già da diversi giorni, si è attivata inviando una nota a tutti i dipendenti dell’Ente, al fine di renderli edotti sull’importante modifica normativa, che impatta fortemente sull’assetto disciplinare dei dipendenti pubblici. L’assessore puntualizza, ad ogni buon conto, che questa iniziativa è stata portata avanti solo a titolo informativo in quanto, ad oggi, non è stato mai riscontrato alcun utilizzo anomalo del cartellino da parte dei dipendenti.