Asl Chieti, Orsatti: “Nessuno stop per le farmacie ospedaliere”


Vincenzo Orsatti

Vincenzo Orsatti, direttore della Asl Lanciano Vasto, Chieti sui servizi a seguito dei tagli selvaggi alla spesa: ”Non facciamo tagli, ma la spesa va posta sotto controllo. Basta piagnistei”.

«Questa è un’Azienda che non mette in ginocchio i servizi per via di tagli selvaggi alla spesa. Vale per tutte le unità operative, comprese le Farmacie ospedaliere, verso le quali la Direzione aziendale ha il dovere di esercitare una semplice azione di monitoraggio e controllo»: interviene Vincenzo Orsatti, Direttore sanitario della Asl Lanciano Vasto Chieti, sulla questione della revisione della spesa e sulla dichiarata impossibilità, delle Farmacie in particolare, ad acquistare dispositivi, presidi e medicinali.

«Non abbiamo ridotto le risorse – aggiunge – e il nostro impegno è finalizzato a garantire i livelli essenziali di assistenza nel rispetto dei vincoli di spesa. E’ profondamente ingiusto, perciò, attribuirci scelte penalizzanti per l’utenza, semplicemente perché non è vero, e sarebbe ora di smetterla con certi inutili piagnistei. Né possiamo essere messi sotto accusa perché esercitiamo il dovere di valutare e autorizzare gli acquisti che le unità operative devono effettuare nel rispetto delle procedure e dei budget previsti: questo non significa essere indifferenti, ma ricondurre su un binario corretto le modalità operative. A partire dalla programmazione della spesa, che va fatta con l’Azienda e nell’Azienda, rispettando le norme a tutela delle risorse pubbliche derivanti dalle tasse pagate dai cittadini. I fondi ci sono, non sono stati tagliati e le farmacie in particolare possono acquistare ed erogare quanto è necessario senza sospendere alcunché».