Educazione alimentare nelle scuole d’Abruzzo


Educazione Alimentare con Giovanni Rana

Educazione alimentare nelle scuole d’Abruzzo con Giovanni Rana con il progetto “Cosa c’è di buono?”

Saranno le 58 scuole dell’infanzia e primarie che parteciperanno al progetto ludico-didattico di educazione alimentare “Cosa c’è di buono?” ideato da Giovanni Rana per spiegare la filiera di produzione dei cibi che giungono sulla tavola ai bambini dai 3 agli 8 anni. Le classi richiedenti potranno ricevere un kit didattico con attività ludico-educative da svolgere in classe e un libro da leggere a a casa attraverso il quale i bambini diventano protagonisti, insieme ai personaggi Mago Giovanni, Lello, Noa e Linda, di una favola divertente ed istruttiva. A corollario dell’iniziativa, un concorso per la cui partecipazione le classi sono invitate a raccontare cosa hanno creato i bambini nella “cucina” del progetto a scuola e a casa, mettendo sulla tavola i racconti nei modalità preferite: foto, disegni, filastrocche o un breve video.

In palio per i primi classificati delle scuole primarie una visita guidata presso lo stabilimento di Giovanni Rana a San Giovanni Lupatoto (Vr) e una dotazione sportiva per l’istituto scolastico del valore di 1.500 euro. Per le prime tre scuole dell’infanzia, invece, sono previste animazioni teatrali presso la scuola sul tema del progetto e dotazioni per la psicomotricità per un valore di 500 euro. Per ogni alunno partecipante Giovanni Rana donerà, infine, un piatto di pasta ai più bisognosi attraverso il banco alimentare.