Prevenzione alimentare, convegno Isa


Prevenzione alimentare, convegno ISA

Venerdi 25 novembre alimentazione, ambiente e prevenzione nel convegno a cura dell’Associazione di prevenzione alimentare-sanitaria Isa e Comune di Pescara.

L’incontro dal titolo “Ambiente + Alimentazione = Prevenzione” si terrà alle 16.30 presso l’Aurum e sarà un momento di confronto aperto ed istruttivo sulla qualità del cibo e sul ruolo di prevenzione che questo deve avere sul fronte sanitario.

La conferenza stampa di presentazione ha visto la partecipazione dell’Assessore all’Istruzione Giacomo Cuzzi, del Presidente Associazione Isa, il professor Ettore Cianchetti, della Vicepresidente Patrizia Cicconetti e di Mauro Menzietti, socio fondatore Isa e titolare della Maico, sostenitrice dell’iniziativa.

Così l’assessore alla Pubblica Istruzione Giacomo Cuzzi: “L’incontro coniuga ambiente, prevenzione ed alimentazione. La collaborazione con Isa è una felice intesa con particolare riferimento alle mense scolastiche, per via del protocollo che ci lega sin dal 2014 e che ha fatto da base per la gara più grande e sensibile che questa Amministrazione ha prodotto in due anni e mezzo, quello della refezione scolastica. Grazie alla rivoluzione del servizio, siamo riusciti a ridurre il costo unitario delle mense e innalzare la qualità dei prodotti offerti. E’ stato un cambiamento radicale e di cui siamo orgogliosi. Ringrazio il professor Cianchetti per la collaborazione, è stato determinante sul km zero e nell’applicare la campagna di sensibilizzazione ad una corretta alimentazione che accompagnerà il servizio nelle scuole”.

“Il Comune di Pescara è riuscito a portare attenzione e operatività su come bisogna fare della prevenzione primaria con l’alimentazione – sottolinea il professor Ettore Cianchetti – Lo scopo di Isa è divulgare ed informare sull’utilità degli stili di vita sani che devono partire dall’infanzia e non dall’età adulta. Purtroppo l’obesità nei bimbi è in continuo aumento, il 25 per cento in Italia è sovrappeso e il 10 è obeso già dalla 3° elementare con incidenza di malattie cardiovascolari e tumorali. Dallo svezzamento bisogna fare in modo che i bimbi vengano nutriti in modo diverso: non solo produrre alimenti a km zero, realmente biologici, privi di residui e pesticidi che sono elementi perturbatori del sistema immunitario e facilitano l’insorgenza dei tumori. Una strada che abbiamo iniziato a percorrere e che dobbiamo continuare a migliorare”.

Al convegno parteciperanno esponenti importanti, esperti di prevenzione primaria come Anna Powar, nutrizionista indiana che ha dedicato la sua vita a capire le motivazioni olistiche dell’alimentarsi e le interazioni fra cibo e salute: presenterà un approccio diverso sull’alimentazione. Ernesto Burgio, pediatra, è un pioniere dell’epigenetica, la materia che studia il rapporto fra ambiente e alterazioni del nostro organismo e che spiega il motivo per cui aumentano i casi di tumore e si va abbassando l’età di chi ne è affetto. Si è passati da un 30 per 100.000 casi di cancro alla mammella di qualche anno fa a 164 per 100.000. Nonostante abbiamo grandi risultati diagnostici sulla prevenzione, purtroppo non siamo ancora in grado di fermarne lo sviluppo. Infine Matteo Giannattasio, medico e agronomo, farà capire perché l’alimentazione deve essere in un determinato modo e quali sono gli alimenti da evitare”.

“Accompagno l’associazione sin dai suoi primi passi perché sono convinto che possiamo fare molto agendo per la prevenzione – conclude Matteo Menzietti per la Maico, socio fondatore di Isa – Mi ha affascinato fin da subito l’intento di creare qualcosa di nuovo dal punto di vista culturale. Si devono creare informazione e prevenzione primaria e prendere coscienza che il cibo può creare salute”.