Patrimonio edilizio, approvata la delibera sul recupero


Patrimonio edilizio, approvata la delibera sul recupero

Approvata dalla giunta regionale la delibera relativa al recupero del patrimonio edilizio.

Si tratta di un primo passo verso il recupero, fino ad un massimo di 70 metri quadrati per unita’ abitative, delle superfici accessorie, quali garage, ripostigli o magazzini a fine residenziale. Le famiglie con necessità di ampliare le proprie superfici, avranno la possibilità di recuperarle pagando gli oneri concessori.  I proventi verranno destinati al finanziamento delle opere di urbanizzazione comunale: strade, parcheggi, viabilità e verde pubblico.

Come specificato dall’assessore all’Urbanistica Donato Di Matteo che lo ha proposto, il provvedimento in questione è basato sul principio della priorità del riuso dell’esistente, suscettibile di rigenerazione, recupero, riqualificazione o più efficiente utilizzo, e non va confuso con il condono edilizio.

La delibera, in attesa dell’approvazione da parte del Consiglio regionale, riguarda anche i centri minori di montagna in relazione al recupero di spazi da adibire ad attività commerciali e turistiche nei centri storici.