Sisma Abruzzo, Errani incontra i sindaci


Sisma Abruzzo. Errani incontra i sindaci abruzzesi

Sisma Abruzzo: incontro tecnico-operativo tra Vasco Errani, Commissario straordinario per la ricostruzione, il presidente della Regione Abruzzo Luciano D’Alfonso, il sottosegretario Regionale con delega alla Protezione civile Mario Mazzocca e i sindaci dei Comuni interessati.

Due le riunioni incentrate sull’avvio procedurale delle iniziative volte alla cantierizzazione degli interventi di recupero e ricostruzione. Alla prima hanno partecipato i Comuni all’interno del cratere sismico: Campotosto, Capitignano, Montereale, Rocca Santa Maria, Valle Castellana, Cortino, Crognaleto, Montorio al Vomano, Teramo, Torricella Sicura, Tossicia, Castelli, Civitella del Tronto e Campli. Alla seconda, i Comuni fuori cratere: Cagnano Amiterno, Barete, Pizzoli, Isola del Gran Sasso, Colledara, Castel Castagna, Fano Adriano e Pietracamela.

Dal primo sisma del 24 agosto scorso, le richieste pervenute alla Regione Abruzzo per le verifiche di agibilità degli edifici privati danneggiati sono state 17.346. Al momento sono stati effettuati 5.227 sopralluoghi mentre circa 12mila devono essere ancora compiuti.

A questo proposito, la procedura ha subìto un profondo cambiamento allo scopo di accelerare i tempi. Precedentemente, le schede AeDES su accertamento agibilità e danno nell’emergenza sismica erano redatte dalla pubblica amministrazione. Adesso tale adempimento rientra tra gli oneri di tecnici professionisti incaricati dai proprietari degli immobili danneggiati. Le verifiche Fast – Fabbricati per l’Agibilità Sintetica post-Terremoto riguarderanno i danni di lieve entità, i fabbricati danneggiati in misura maggiore andranno sulla modalità AeDES ad opera, appunto, dei tecnici privati incaricati.