Pressione fiscale, tasse alle stelle nel Belpaese


Pressione fiscale, tasse alle stelle

Pressione fiscale, tasse alle stelle: il 47.3% del prodotto interno lordo.

Rispetto alla media delle economie avanzate che si aggira sul 36.4% stiamo parlando di un +10.9 di punti percentuale relativi alla pressione fiscale italiana.

A tal proposito, nell’elenco stilato dal Fondo Monetario composto da 35 Paesi, troviamo l’Italia nella top ten, al nono posto. Al vertice, i Paesi scandinavi con l’Islanda che vive il 56.9% di pressione fiscale, seguita dalla Finlandia (54.9%).  Terzo posto per la Francia con il 53,2%. Seguono la Norvegia con il 53.1%, la Danimarca con il 52.5% e la Svezia (48.6%). Decimo posto per la Germania (44.6%), Canada (38.8%), Regno Unito (36.3%), Giappone (33.7%) e Stati Uniti (31.4%).

Negli ultimi anni, l’Italia non ha vissuto spostamenti di rilievo nella classifica del Fondo Monetario, nonostante la variazione della pressione fiscale che passa dal livello minimo toccato nel 2008 (45.1%) a quello massimo del 2014 (48.2%). Nel 2008 risultava all’ottavo posto, nel 2014 scendeva al nono. Si stima che nel 2021 la pressione fiscale tocchi il 46%, confermando la nona posizione.