Visite fiscali, controlli ripetuti e più mirati


Visite fiscali, controlli ripetuti e più mirati

Visite fiscali: controlli ripetuti e più mirati sugli statali.

Nel decreto Madia, in arrivo per la metà di febbraio, è previsto un nuovo polo unico di medicina fiscale in capo allʼInps per garantire maggior controllo sulle visite fiscali. L’obiettivo è quello di rafforzare l’efficacia degli accertamenti grazie al supporto informatico dell’Istituto di previdenza, che permette di effettuare verifiche particolarmente mirate. Risorse e competenze, quindi, verranno saranno trasferite all’Inps con un potenziamento delle disponibilità.

I criteri attraverso cui svolgere gli accertamenti sulle malattie saranno del tutto nuovi. Verranno, ad esempio, introdotte verifiche ripetute mentre le fasce orarie di reperibilità in cui farsi trovare a casa verranno armonizzate: attualmente le ore giornaliere sono quattro per il privato e sette per il pubblico. Tutto ciò allo scopo di ottimizzare il tasso di rendimento delle visite.

Inoltre, con i rinnovi contrattuali si potrà intervenire su alcune modalità di fruizione dei permessi, come quelli della legge n.104 del 1992, rivedendo le regole sui preavvisi.