Chef Awards 2017: per la prima volta il web premia i ristoranti


Chef Awards 2017

Chef Awards, approda a Milano nel mese di maggio il primo evento food dedicato alla premiazione dei talenti culinari nazionali basato su un nuovo concetto di votazione: la voce del web.

L’evento ha l’obiettivo di contribuire alla valorizzazione del food Made in Italy e dei ristoratori che contribuiscono alla ricchezza culinaria Italiana, dando voce al mondo del web. In gara per l’Abruzzo 15 ristoranti, che rappresentano il meglio della tradizione culinaria regionale. La cucina abruzzese unisce piatti pastorali tipici delle zone interne montane e piatti di pesce tipici della zona costiera.

Tra i ristoranti selezionati, il Ristorante Regina Elena, situato nel cuore di Pescara e a due passi da mare, è caratterizzato da una cucina eccelsa nel totale rispetto della qualità della materia prima. In lizza anche La Polena di Montesilvano, che propone un mix di autentica gastronomia marinara, in una location che delizia la vista oltre che i palati. Infine, la Locanda Madonna delle Vigne, che si apre sullo splendido panorama del Castello Piccolomini, un luogo antico dove la tradizione della cucina marsicana si fonde con un’atmosfera d’altri tempi.

A questo link l’elenco completo dei ristoranti abruzzesi che partecipano alla manifestazione http://www.chefawards.it/ristoranti/abruzzo/

Attraverso un semplice sistema di calcolo statistico, sono stati selezionati i migliori 600 in base ai punteggi presenti sui portali, utilizzando la media ottenuta fra il numero massimo di recensioni e il numero di voti più alti. Solo i migliori 100 saliranno sul palco di Chef Awards e fra questi 10 verranno premiati con il “The Best Chef Awards”.

La selezione dei ristoranti in gara, pubblicati per regione su www.chefawards.it<http://www.chefawards.it> , si basa sui seguenti criteri: selezione dei ristoranti per provincia in relazione al numero di abitanti; selezione dei ristoranti iscritti in almeno due portali di feedback; selezione fra i ristoranti con almeno 50 recensioni/giudizi; comparazione delle percentuali ottenute in almeno 2 portali.