Fisco e Google, accordo milionario con Agenzia entrate


Fisco e Google, accordo milionario con Agenzia entrate

Accordo tra Google e Agenzia delle entrate per 306 milioni di euro che finiranno nelle casse del fisco italiano

L’intesa é stata raggiunta per risolvere senza controversie le indagini relative al periodo tra il 2002 e il 2015 – ha spiegato uno dei portavoci di Mountain View – In aggiunta alle tasse già pagate in Italia per quegli anni,  Google pagherà altri 306 milioni di euro. Di questi oltre 303 milioni sono attribuiti a Google Italy e meno di tre milioni a Google Ireland”. Confermiamo il nostro impegno nei confronti dell’Italia e continueremo a far crescere l’ecosistema online del Paese”.

Dopo Apple, che ha patteggiato per 318 milioni lo scorso dicembre per via dei mancati versamenti dell’imposta sui redditi delle società, anche altri colossi del web quali Facebook, Amazon e Airbnb stanno procedendo verso un’intesa con il fisco per un totale di 1 miliardo di euro: sono ritenuti responsabili di far utili in Italia senza pagare tasse oppure pagandone una minima parte rispetto ai ricavi ottenuti nel nostro Paese.

L’Agenzia delle entrate, in una nota stampa, annuncia di confermare il suo impegno nel perseguire una politica di controllo fiscale attenta alle operazioni in Italia delle multinazionali del web.

Intanto, il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan sottolinea l’importanza di una quanto mai necessaria web tax: “Ma il tema va affrontato a livello internazionale – specifica – L’Italia farà di tutto per fare passi avanti importanti in questo ambito”.