E’ morto Paolo Limiti, conduttore e protagonista della tv italiana


E' morto Paolo Limiti, conduttore e protagonista della tv italiana

Paolo Limiti è morto a 77 anni dopo un anno di lotta contro il cancro che lo aveva colpito improvvisamente l’estate scorsa.

La notizia è stata data su Instagram dal produttore cinematografico Nicola Carraro, Mara Venier e dalla sua ex moglie Justine Mattera. Limiti ha preferito rifiutare il ricovero in ospedale rimanendo nella sua casa di Milano, assistito dal personale di servizio e confortato dagli amici più cari.

Nato a Milano l’8 maggio del 1940, Paolo Limiti è stato paroliere, autore e conduttore televisivo. Ha scritto canzoni indimenticabili come “La voce del silenzio” cantata da Mina e ha firmato come autore “Rischiatutto” condotto da Mike Bongiorno. Dagli anni ’90 si è dedicato anche alla conduzione di vari programmi di grande successo popolare. Dopo aver firmato la prima sit-com italiana “Crociera di miele” con Gaspare e Zuzzurro, divenne autore per Retequattro del telequiz “Un milione al secondo” con Pippo Baudo e produttore dello show “M’ama, non m’ama” con Marco Predolin e Ramona Dell’Abate.

Martedì 27 giugno dalle 15.30 Retequattro lo ricorderà attraverso la messa in onda di alcune sue apparizioni sui programmi delle Reti Mediaset. Uno spazio importante sarà dedicato alla sua attività di paroliere: ha scritto brani anche per Ornella Vanoni, Iva Zanicchi, Al Bano e Romina Power, Mino Reitano, Fred Bongusto, Orietta Berti e Caterina Caselli. Suo è anche l’indimenticabile “Buonasera dottore”: sulla musica di Shel Shapiro, erano sue le parole a cui diedero vita Claudia Mori e Franco Morgan.