Inaugurazione Presidio Medico-Infermieristico nella Cittadella della Giustizia


taglio del nastro

“Il Tribunale di Pescara potrà contare d’ora in avanti sulla disponibilità di un Presidio Medico-Infermieristico realizzato e gestito con la Lilt – la Lega Italiana Lotta contro i Tumori – che rappresenterà un luogo di diritto: diritto alla salute, diritto alla prevenzione e alla divulgazione della cultura del benessere. Un progetto pilota che potrà e dovrà essere replicato altrove, in altri siti istituzionali dove tali partnership devono essere un modello da imitare”. Lo hanno detto il Presidente del Tribunale di Pescara Angelo Bozza e il Presidente della Lilt di Pescara, il professor Marco Lombardo, Coordinatore eletto nell’Ufficio di Presidenza della Lilt Nazionale, aprendo l’evento odierno per l’inaugurazione del Presidio Medico-Infermieristico della Lilt all’interno della Cittadella della Giustizia. Prima il classico taglio del nastro per l’apertura del Presidio, frutto di una convenzione tra il Tribunale e la Lilt, una struttura dotata di un’area reception e accoglienza dei pazienti, due ambulatori, una segreteria e ufficio di Presidenza, iniziativa realizzata nell’ambito del Progetto ‘Salute e Legalità’ presentato nella Sala Emilio Alessandrini, alla presenza, tra gli altri, del Dirigente Amministrativo di Procura e Tribunale Rosalba Natali, del Procuratore della Repubblica Giuseppe Bellelli, dell’avvocato Luca Grossi in rappresentanza dell’Ordine degli Avvocati, dell’assessore regionale alla Sanità Nicoletta Verì, il sindaco Carlo Masci, gli Onorevoli Nazario Pagano, Guerino Testa e Luciano D’Alfonso, di Pierfranco Di Zio presidente della Consulta Giovani della Lilt, e del Sostituto Procuratore della Repubblica Anna Rita Mantini. Tante le Istituzioni intervenute a partire dalle Forze dell’Ordine all’assessore uscente al Comune di Pescara Patrizia Martelli e i consiglieri comunali Valeria Toppetti e Luigi Albore Mascia, il Presidente del CSV Casto Di Bonaventura, il Presidente della Maico Mauro Menzietti, il Presidente dell’Ancri Anna Maria Di Rita, e Don Antonio De Grandis Presidente del Tribunale Ecclesiastico di Abruzzo e Molise.

“380 sono le persone che ogni mattino si recano nel nostro Palazzo di Giustizia per lavoro, senza considerare le ditte esterne come gli addetti alle pulizie, alla vigilanza, alla manutenzione – ha detto il dirigente Natali -. Ed è per questa comunità che dobbiamo perseguire l’obiettivo del benessere organizzativo, considerando i bisogni primari delle persone a partire dalla salute. La partnership con la Lilt è iniziata nel 2022 con una convenzione sperimentale per l’adesione di tutti gli interni alle campagne di prevenzione oncologica che oggi ci ha permesso di realizzare un luogo fisico all’interno della cittadella della giustizia”. “Il Tribunale rappresenta una comunità che vede ogni giorno transitare circa un migliaio di persone – ha aggiunto il Presidente Bozza – che dobbiamo accompagnare sulla strada della prevenzione senza lasciare alcuno indietro”. “La sanità è un valore e un diritto – ha detto il Procuratore Bellelli – che vanno garantiti a tutti e in egual misura su tutto il territorio nazionale”. “Purtroppo oggi assistiamo a un incremento delle diagnosi di cancro – ha affermato il Presidente Lombardo – innanzitutto per il Covid che ha generato una pandemia nella pandemia perché in quel periodo non c’è stata possibilità di fare prevenzione e oggi assistiamo a diagnosi tardive ed è salita la percentuale di mortalità, una consapevolezza che ci obbliga a incrementare le attività di prevenzione”. “Il professor Lombardo rappresenta l’essenza del Giuramento di Ippocrate – ha detto il sindaco Masci –, con la sua Lilt è sempre presente in supporto alle Istituzioni nella difesa del diritto alla salute, simbolo per tutto il settore terziario”. E dopo i saluti istituzionali delle autorità, le conclusioni affidate al Sostituto Procuratore Mantini: “Il progetto è nato guardando i luoghi del nostro Tribunale, enormi, belli, trasparenti, ma anche con spazi inutilizzati e divenuti brutti. Per questo abbiamo recuperato uno spazio dandogli bellezza e utilità”. Il Presidio resterà aperto ogni lunedì, mercoledì e venerdì dalle 10 alle 12 con la presenza di medici fissi, oltre che nei periodi delle campagne di prevenzione oncologica della Lilt.