Tortoreto dice sì alle ceneri disperse in mare


tortoreto-mare

Le ceneri dei defunti po­tranno essere disperse anche in mare. E’ questa una delle novità salienti contenute nel nuovo regolamento della Polizia mortuaria, composto da 100 articoli, licenziato dall’amministrazione comunale di Tortoreto in occasione dell’ultima seduta del consiglio comunale.

Una delle novità più significative riguarda la possibilità, nei casi di cremazione, di disperdere le ce­neri anche in mare. Eb­bene, nel nuovo regolamento questa possibilità è consentita, a coloro che ne facciano ri­chi­esta, di farlo a una distanza superiore al mezzo miglio dalla costa. Limite che cresce nel periodo estivo (dal 1° giugno al 30 settembre) quando la pratica potrà essere fatta ad oltre tre miglia dalla linea di costa. La dispersione delle ceneri, però, può essere consentita anche all’interno del cimitero, in altura e in aree pri­vate, ma non può dar luogo ad attività con fini di lucro. In ogni caso lontano dai centri abitati.

Nello stesso regolamento vengono an­che dettate le norme per esprimere volontà in questo senso e i tempi nei quali le operazioni possono essere consentite.

“La definizione del nuovo e articolato regolamento”, sottolinea il vice sindaco Massimo Tarquini, “na­sce dalla necessità di do­tare finalmente la nostra cit­tà di uno strumento attuale e in linea con le nuove esigenze dei cittadini e degli addetti ai lavori”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *