Carlo Cracco porta Lucia Tellone a Expo


Lucia-Tellone-a-Expo

Una marsicana alla corte del celebre chef Carlo Crac­co.

Lei è Lu­cia Tel­lone (nella foto), classe 1984 e originaria di Villa San Sebastiano, una frazione di Ta­gliacozzo, che è stata scelta in­sieme ad altri 11 cuochi emergenti italiani per prendere parte alla mostra fotografica Gli ambasciatori del gusto, un’ini­zia­ti­va curata propria dal giudice del programma televisivo Master­chef e dal fotografo Giovanni Gastel e or­ganizzata nell’ambito di Good Food in Good Expo-Amba­sciata del gusto, il fuori Expo dedicato al territorio e alla cucina d’autore nell’ex convento dell’An­nun­ciata di Abbia­tegrasso (Mi­lano).

La giovane marsicana, che ha iniziato la sua avventura da chef quasi per caso nelle cucine dei ristoranti romani durante il periodo universitario, ha perfezionato la sua arte culinaria a Oslo (Norvegia), al fianco dello chef Esben Holmboe Bang, e ora lavorava a Stoc­colma (Svezia).

Sele­zio­nata da Crac­co gra­zie a una ricetta a base di salame d’oca, uova di quaglia cotte a bassa temperatura e tuberi e carote invecchiate, Lucia Tellone l’anno prossimo potrà prendere parte alle lezioni del noto giudice di Masterchef or­ganizzate nella sua scuola d’alta cucina proprio all’interno del­l’ex convento di Ab­biategrasso.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *