Valentina De’ Mathà: talento mondiale


Valentina De Matha

Entanglement: questo il ti­tolo della nuova mostra personale dell’artista Valen­ti­na De’ Mathà, marsicana d’ori­gine e da anni residente in Svizzera, in programma a Mi­lano dal 27 novembre al 16 gennaio alla Loom Galle­ry. L’esposizione, che sarà inaugurata giovedì 26 dalle 19 alle 21, ri­chiama l’atten­zione dell’artista sull’esisten­za uma­na, fila di anime vi­venti che attraversano i cammini del­la ter­ra e s’in­trecciano tra di loro, in un turbinio di esperienze, emozioni e sensazioni.

La parola Entanglement identifica la non-separabilità, l’in­treccio. Ed è partendo da qui che l’artista ha da­to forma a una struttura che definisce “cor­doni om­beli­ca­li”, derivante dall’intreccio di carte emulsionate poi “dipinte” in ca­me­ra oscura attraverso procedimenti chimici.

In se­guito le carte emulsionate vengono assemblate come tasselli perfettamente combacianti e cuciti tra di loro realizzando degli arazzi; dan­do così vita ad opere che racchiudono la pittura, la fo­tografia, la scultura e la tessitura. Nella mo­stra sarà presente una selezione di opere che anticiperanno ai prossimi eventi dell’artista oltreoceano: il Miami Project che inaugurerà il 1° di­cembre e Art on paper New York a marzo 2016.