Salernitana – Pescara, un pareggio che sa di beffa


Vincenzo Fiorillo, mentre para il rigore

SALERNITANA (4-3-3) Terracciano, Franco, Empereur, Bernardini, Ceccarelli, Zito, Pestrin, Odjer ( 66’ Moro) , C. Oikonomidis,( dal 52’ Gatto) Coda, Donnarumma ( dal 89’ Bus) . IN PANCHINA: Strakosha, Colombo, Trevisan, Bagadur, Moro, Bovo, Ronaldo, Gatto, Bus. All. Leonardo Menichini

PESCARA (4-3-1-2) Fiorillo, Mazzotta, ( dal 82’ Coda)  M. Fornasier, Zuparic, Zampano, Memushaj, Mandragora, ( dal 50’ Verde) Verre, A. Benali, ( dal 67’ Pasquato)  Lapadula, Caprari.  IN PANCHINA: Aresti, Coda, Vitturini, Bruno, Verde, Torreira, Mitrita, Cocco, Pasquato.  All. Massimo Oddo

Arbitro: Aureliano

Reti: 17’ M. Coda ( rig.), 25’ Lapadula, 69’ Verde, 84’ Donnarumma

Ammonizioni: Fiorillo, Mandragora, Verde, Zuparic ( P)

Espulsioni: al 62’ st Caprari,( P)  al 90’ Empereur ( S), Zito al 43’ ( S)

Angoli: 5-1

 

Non riesce a centrare l’ottava vittoria consecutiva il Pescara di Oddo, che contro la Salernitana deve accontentarsi di un pareggio ottenuto dai granata a sei minuti dalla fine. Il cambio tecnico per la squadra granata porta cambiamenti anche sul campo, mister Menichini, si affida ad un 4-3-3 con il trio offensivo formato da: Coda, Donnarumma e Oikonomidis.

Il Pescara conferma il classico modulo il 4-3-1-2 con l’unica novità fuori Campagnaro per infortunio e squalifica al suo posto c’è Fornasier, per il resto Oddo conferma la stessa formazione di sabato scorso con Caprari e Benalì alle spalle di Lapadula.

Parte subito bene il Pescara, ci prova Verre al 6’ con un tiro ribattuto da Terracciano. Sulla respinta Lapadula realizza ma si trova in fuorigioco al momento del tiro del compagno: rete annullata.

Un minuto dopo viene annullata una rete alla Salernitana, che va in gol con Coda ma, l’arbitro annulla per fuorigioco.

Dieci minuti più tardi esattamente al 17’ l’arbitro Aureliano, assegna un rigore alla Salernitana, Donnarumma si inserisce a caccia del pallone, Fiorillo lo stende. È lo stesso Coda che si porta dal dischetto e realizza la rete del vantaggio.

Al 25’ il Pescara con il solito Lapadula, giunto alla sua 15 marcatura regala al Pescara la rete del momentaneo pareggio; strepitosa giocata della punta, controllo di petto, vince un rimpallo e fulmina Terracciano.

Verso la fine del primo tempo al 39’ occasione per la Salernitana, Coda riceve la sfera in area ma si attarda troppo prima di scoccare il destro.

Al 43’ la prima espulsione della partita rosso diretto per Zito intervento durissimo del centrocampista, con il piede sul fianco di Memushaj.

Il primo tempo termina sul risultato di parità, nella ripresa entrambe le formazioni ritornano in campo senza nessuna novità.

Al 48’ si vede subito il Pescara, con il solito Lapadula. Lancio per la punta che controlla e prova a dribblare Terracciano: ma l’arbitro fischia il fuorigioco.

Due minuti più tardi iniziano le sostituzioni al 50’ per il Pescara esce Mandragora, entra Verde; al 52’ per la Salernitana esce Oikonomidis ed entra Gatto.

Dieci minuti più tardi il Pescara, rimane in 10 al 62′ Caprari commette fallo e per doppia ammonizione si fa espellere.

Al 66’ sostituzione per la Salernitana entra Moro ed esce Odjer, un minuto dopo anche il Pescara effettua la seconda sostituzione entra Pasquato ed esce Benalì; passano tre minuti ed il Pescara, passa in vantaggio.

Gran palla di Lapadula e conclusione volante del neo-entrato Verde che fulmina Terracciano con la deviazione di Franco!

Al 70′ Zuparic commette fallo in area e l’arbitro assegna un rigore per la Salernitana, ancora Coda dal dischetto ma, questa volta Fiorillo neutralizza la conclusione.

Dodici minuti più tardi il Pescara, effettua l’ultimo cambio all’82’ entra Coda al posto di Mazzotta

All’84’ la Salernitana raggiunge il pareggio. Splendida palla al centro di Ceccarelli e di petto la punta segna indisturbata.

All’89’ la Salernitana esegue l’ultima sostituzione esce Donnarumma ed entra Bus.

La gara con la Salernitana termina qui con il Pescara, che prosegue la striscia di risultati positivi mentre la Salernitana strappa un punto in ottica salvezza, ed ora venerdì ci sarà l’anticipo in casa con il Vicenza in casa, mentre la Salernitana sarà di scena a Terni.

 

Dichiarazioni a fine gara.

Al termine della partita entrambi i tecnici Menichini della Salernitana e Oddo del Pescara, hanno espresso dei pareri sulla partita, soddisfatto è il tecnico della Salernitana, che porta a casa un punto prezioso: “Abbiamo fatto un’ottima prestazione contro un avversario che reputo tra i principali accreditati alla promozione diretta. Mi è piaciuto molto lo spirito della squadra, che anche in inferiorità numerica non ha mai mollato. Purtroppo in un campionato come quello di Serie B non ci possiamo permettere di regalare uomini agli avversari. Se devo muovere un appunto alla squadra direi che la troppa voglia di vincere ha portato un po’ di confusione, soprattutto nel primo tempo. Ripartiamo comunque da questa prestazione, consapevoli di dover evitare determinate ingenuità che possono costare carissimo.”

Rammaricato per il risultato di parità è l’allenatore del Pescara, Massimo Oddo, che al termine della partita ha dichiarato: “È un pareggio che ci può stare, il rammarico non è per il risultato. Quanto per il fatto che non siamo stati brillanti come al solito, non abbiamo giocato come nelle ultime partite. Siamo stati bravi a ribaltare il risultato, ma poi è venuta fuori la Salernitana per un demerito nostro. Ci siamo allungati, non siamo riusciti a fare un pressing alto e abbiamo concesso alla Salernitana queste palle lunghe sulle   quali siamo andati in difficoltà. Non si è trattata di supremazia dei nostri avversari, che invece hanno sfruttato le loro caratteristiche, cioè una maggiore fisicità in avanti e ci hanno fatto gol.”

 

 

Pubblicato sotto: Sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *