Giornata internazionale dell’epilessia: 15.000 casi in Abruzzo


Giornata internazionale dell'epilessia

In occasione della Giornata internazionale dell’epilessia, la divisione XI Abruzzo Puglia del Kiwanis, presieduta dal governatore Ariberto Di Felice, ha organizzato per oggi, sabato 13 febbraio, un programma dedicato al delicato tema di questa patologia neurologica tra le più diffuse. Dai dati emerge un quadro clinico da “bollettino nero”, che conta 15.000 persone affette solo in Abruzzo; oltre 500.000 in Italia e ben sei milioni in Europa. Cifre talmente amplificate che fanno dell’epilessia una malattia sociale, tale da conferire priorità nel settore della ricerca e dell’assistenza. Le ultime statistiche denotano un incremento di circa 30.000 nuovi casi sul territorio nazionale. I recenti dati allarmanti hanno focalizzato sulla patologia l’attenzione massima del Parlamento europeo e dell’Assemblea mondiale della sanità.

Allo scopo di sensibilizzare la collettività alla solidarietà, i kiwaniani hanno programmato, per la giornata odierna, un incontro mattutino presso l’istituto “Tito Acerbo” di Pescara e il convitto nazionale “D. Cotugno” liceo classico dell’Aquila. L’appuntamento con la conoscenza prosegue nel pomeriggio, a partire dalle 17.30 fino alle 19.30, con un convegno presso l’hotel Carlton di Pescara. Intervengono sulle varie problematiche inerenti l’epilessia il governatore della divisione Abruzzo Puglia del Kiwanis Ariberto Di Felice, il dottor Paolo Aloisi, la dottoressa Marta Piccioli, il professor Alberto Verrottti, il dottor Sergio Domizio. Il programma si concluderà con un’emblematica illuminazione della fontana di Chieti che si tingerà di viola, il colore dell’epilessia.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *