Teramo Masterplan, nuovi progetti per il territorio


ex manicomio teramo

Si è tenuto al municipio di Teramo un confronto tra il sindaco Maurizio Brucchi, il presidente della Provincia Renzo Di Sabatino e il rettore dell’università cittadina, Luciano D’Amico, in attesa dell’incontro del prossimo 23 Marzo, indetto dal Presidente della Regione Luciano D’Alfonso per analizzare le attività riguardanti il Masterplan, il documento di indirizzo strategico che disegna e realizza la programmazione del territorio.

Nel corso della riunione sono state affrontate in maniera propedeutica le questioni riguardanti la progettazione della cabinovia di collegamento con l’Università, il completamento dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale d’Abruzzo e Molise, la riqualificazione dell’area dell’ex manicomio.

Le ipotesi progettuali per la cabinovia riguardano la realizzazione di un’unica campata con la stazione a monte che andrebbe realizzata nei pressi dell’Università e la stazione in piano all’altezza della Villa Comunale. In questo quadro è stata avanzata la possibilità di costruire un’autostazione nella stessa zona di Colleparco; ciò comporterebbe una autentica rivoluzione del traffico urbano, volta a rispondere alle critiche avanzate dagli studenti in merito alla poca efficienza dei collegamenti con l’università.

Per quanto riguarda l’Istituto zooprofilattico, il completamento è legato all’idea dell’attuazione di un polo biotecnologico, che andrebbe a potenziare i servizi attualmente disponibili e allo stesso tempo a potenziare l’offerta del polo universitario scientifico.

Nell’ex manicomio, finalmente, si intravede la prospettiva di realizzare una cittadella della cultura. Oltre all’evidente vocazione universitaria del sito, nel medesimo spazio potrebbe trovare sede l’Istituto Musicale Braga, e uno studentato, oltre a spazi espositivi, di approfondimento, e un teatro comunale. Ancora più importante, in continuità con la natura originaria dell’immobile, si è ipotizzata la nascita di un centro nazionale per le disabilità psichiche leggere.

Oltre ai successivi incontri di natura istituzionale, l’amministrazione comunale organizzerà confronti con il territorio e la cittadinanza, vista l’importanza che le decisioni da prendere assumono per il futuro di Teramo e dell’intera provincia.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *