In India un orfanotrofio in memoria del sansalvese Mastrippolito


Orfanotrofio

Una bella storia di memoria e solidarietà: a soli quindici mesi di distanza dalla posa della prima pietra, si è svolta la cerimonia di inaugurazione dell’orfanotrofio di Hyderabad, in India, in memoria di Michele Mastrippolito, il manutentore sansalvese che nell’estate del 2012 perse tragicamente la vita in un incidente sul lavoro alla Pilkington di Piana Sant’Angelo.  La struttura, fortemente voluta dalla famiglia di Michele, potrà ospitare fino a cinquanta bambini orfani che, seguiti dai fratelli Monfortiani di San Gabriele, potranno studiare ed essere accompagnati fino alla loro collocazione nel mondo del lavoro. “Un ringraziamento particolare – dicono i familiari di Mastrippolito – va al Fratello Mathew Kuvankal che ha prospettato l’opera e ha seguito tutta la sua realizzazione”.

Attualmente la struttura ospita venticinque bambini orfani. Chiunque vorrà dare un aiuto, potrà farlo tramite l’associazione “Amici di Michele Mastrippolito Onlus”, con offerte o devolvendo il 5×1000.