Mercato etnico: sportello e spazi provvisori


Cuzzi Mercato Etnico

Un passo avanti per il mercato etnico di Pescara con l’apertura di uno sportello presso il Comune e l’assegnazione delle aree provvisorie.

Spiega l’assessore alle Attività produttive Giacomo Cuzzi: “Lo scorso 10 agosto abbiamo provveduto, con la delibera n. 487. a individuare, in accordo e collaborazione con la società Rete Ferroviaria Italiana Spa, come nuova area per il mercato etnico, il sottopasso ferroviario o “Sotto Via Km 350 + 148” su via Enzo Ferrari che, però, per essere utilizzato, necessita di alcuni interventi. Gli uffici dei Lavori pubblici hanno già redatto una proposta di progetto definitivo per un importo di 98.000 euro che prevede sia la riqualificazione del sottopasso sia la sua messa in sicurezza e dotazione di sistemi di sorveglianza, cancelli e servizi.  Il progetto, dopo il definitivo sì da parte di Rfi, sarà sottoposto alla procedura di variante al Prg in quanto l’attuale destinazione urbanistica prevede in loco delle “infrastrutture ferroviarie”. Successivamente passerà al vaglio del Consiglio comunale”.

Nel frattempo agli operatori sono stati assegnati i seguenti spazi mercatali provvisori nei quali potranno esercitare:

  • mercato di via Pepe con 78 stalli4x5 mdisponibili;
  • mercato Strada Parco con 50 stalli4x4disponibili con dimensioni
  • area di possibile espansione del mercato dei Colli con 44 stalli 4×5;
  • area di possibile espansione del mercato di via Rio Sparto-San Donato con 35 stalli 4×5;
  • mercato di via Monte Aurunci-San Giuseppe con10 stalli 4×4.

 

Inoltre, al fine di consentire agli ambulanti in possesso dei titoli abilitativi, previsti dalle norme vigenti in materia per la vendita di prodotti di artigianato etnico, di continuare ad operare e, a quanti non lo sono, di mettersi in regola, e’ stato istituito uno sportello informativo (già operativo) presso l’Urp dell’ente a supporto e in sinergia con le attività del competente servizio “mercati e attività economiche”: aperto al pubblico martedì e giovedì dalle 10,30 alle 13,30, censirà gli esercenti e ne verificherà le posizioni amministrative.