Sospesa l’attività del bar Di Tizio per traffico di droga


Carabinieri

Disposta per quindici giorni la chiusura del bar Di Tizio di Pescara per traffico e spaccio di droga.

I carabinieri della stazione di Pescara scalo hanno notificato al titolare del bar Di Tizio in via Quarto dei Mille, l’ordinanza di sospensione dell’attività disposta dalla Questura di Pescara per un periodo di quindici giorni, a partire da venerdì scorso.

Il provvedimento è scaturito a seguito di due controlli effettuati dai militari nel mese di aprile; il primo effettuato l’8 nel corso del quale i militari hanno trovato uno zaino contenente 5 dosi di marijuana, confezionate e pronte per lo spaccio, risultato appartenente ad un avventore pluripregiudicato che lo aveva lasciato in custodia al titolare dell’esercizio commerciale. Sono stati inoltre controllati alcuni soggetti gravati da pregiudizi penali e precedenti di polizia, stessa circostanza riscontrata nel controllo del 22 aprile.

Il provvedimento è stato emesso anche in considerazione della posizione del locale ubicato in zona di forte aggregazione giovanile ed è volto, quindi, a scongiurare la corruttibilità dei vari avventori specialmente per ciò che riguarda il traffico di sostanze stupefacenti.