“L’Aquila città Mutata”, 5° appuntamento per riflettere sui cambiamenti del territorio del cratere


L'Aquila città mutata

L’Atletica L’Aquila, associazione sportiva e culturale, organizza giovedì 12  maggio 2016 con inizio alle ore 9,30 e fino alle ore 17,30,  il 5° convegno regionale Ans – Associazione Nazionale Sociologi, L’Aquila città Mutata, presso l’università degli Studi dell’Aquila, aula dell’ateneo del dipartimento di scienze umane.

L’evento si svolge con il Patrocinio del Comune dell’Aquila Assessorato alla Cultura, della Provincia dell’Aquila, dell’Università degli Studi dell’Aquila, dipartimento di Scienze umane  (laboratorio Cartolab), dell’Usrc (Ufficio speciale per la ricostruzione  comuni del cratere),  del coordinamento dei sindaci dei comuni del cratere, del Parco Nazionale del Gran Sasso e dei Monti della Laga e dell’Accademia Belle Arti dell’Aquila. Il convegno costituisce un  momento di analisi  e comprensione dei fenomeni socio-territoriali nel post-sisma dell’Aquila e del territorio circostante. La novità già dallo scorso anno è stata l’attenzione non solo alle mutazioni della città ma anche a quelle del suo territorio: le frazioni e i  Comuni del cratere. A tutti i partecipanti verrà consegnata copia omaggio della rivista socio culturale nr. 3-2016 Anno III dei  Quaderni in Mutazione, edita dall’Atletica L’Aquila e realizzata in collaborazione con l’università degli Studi dell’Aquila (laboratorio Cartolab). Direttore responsabile  della rivista è la giornalista Angela Ciano, direttore Paola Aromatario, cultore della materia del dipartimento Ans Abruzzo, coordinamento editoriale Prof.ssa Anna Maria Paola Toti, Università di Roma La Sapienza. Nel comitato scientifico anche la rettrice dell’università degli Studi dell’Aquila Paola Inverardi.

Agli studenti di Scienze Umane, partecipanti al convegno verrà  riconosciuto 1 cfu. L’ingresso è libero e aperto a tutta la cittadinanza. Coordina l’incontro la giornalista Angela Ciano. Il tema del convegno di quest’anno è Territorio e  Partecipazione.  Questo il programma: inizio alle ore 9,30: Alberto Bazzucchi – Ricercatore Cresa, Presente! Evoluzione della popolazione scolastica in Abruzzo e a L’Aquila negli anni recenti; studenti del Convitto “D. Cotugno” di L’Aquila,  classi II° e III° B – Liceo Classico con la  Prof.ssa Roberta De Zuani e classe 5° C – Liceo delle Scienze Umane con la Prof.ssa Paola Di Marco, Aquilafenice I giovani ricominciano a volare;  studenti dell’Istituto Superiore “A.Bafile” di L’Aquila, classe  V° F con la Prof.ssa Licia Galizia – Da Polvere negli occhi, nel cuore i sogni a Young Feelings 97, Ricostruire la propria identità attraverso l’arte contemporanea; studenti dell’Accademia Belle Arti L’Aquila con il  professor Franco Fiorillo, Urban Field Colors – I Colori della Forma Urbana,Costruire una mappa cromatica territoriale; Fabio Pelini – assessore del Comune dell’Aquila con delega alla partecipazione, Il cuore oltre l’ostacolo: la partecipazione come una rivoluzione gentile? – Geraldina Roberti – sociologa, università degli Studi dell’Aquila Nuove forme di partecipazione sociale giovanile.

Il programma pomeridiano ha inizio alle ore 14: Pina Leone, servizio scientifico del Parco Nazionale del Gran Sasso Monti della Laga e Lina Calandra – geografa, università degli Studi dell’Aquila, L’Esperienza partecipativa del Parco nazionale del Gran Sasso nella gestione dei conflitti ambientali, Paolo Esposito – Titolare Usrc (Ufficio speciale per la Ricostruzione dei comuni del cratere) conversa con  i sindaci: Francesco Di Paolo, Sabrina Ciancone, Domenico Nardis, La ricostruzione in numeri e la partecipazione nel cratere. L’esperienza dei Comuni di Barisciano, Fontecchio e Villa Sant’Angelo. Chiara Santoro – Comune di L’Aquila– settore pianificazione, pianificazione urbanistica e partecipazione. A seguire dibattito con i presidenti dei Consigli territoriali di partecipazione dell’Aquila. In chiusura intervista a Raffaele Colapietra del giornalista  Giustino Parisse: L’Aquila ieri oggi e domani.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *