Coisp polizia Abruzzo, vertice sicurezza


Franco Maccari

Direzione regionale Coisp polizia Abruzzo ieri sera a Montesilvano, alla presenza del segretario generale Franco Maccari per emergenza, sicurezza, uomini e mezzi.

A margine, l’incontro con Donato Fioriti , della Giunta Nazionale Assocoazione Consumatori “Contribuenti Italiani” , per l’esposizione delle emergenze sociali  territoriali”. Così Alessandro Rosito, Presidente Coisp Polizia Abruzzo.

“Ci siamo mossi  da qualche tempo – ha spiegato il segretario generale Coisp Polizia Franco Maccari- per questo territorio e per ottenere non solo il posto estivo di polizia, ma per cercare di renderlo fisso e per questa ragione abbiamo dialogato con i gangli ufficiali dello Stato a livello centrale, come anche con i responsabili risorse umane e logistiche dell’interno, raccogliendo la richiesta istituzionale del territorio, ma anche sociale di associazioni dei consumatori come “Contribuenti Abruzzo”.

“Con il nuovo capo della polizia Franco Gabrielli – ha spiegato Maccari – che lo stesso sondaggio da noi commissionato in precedenza  fra i colleghi ha premiato, siamo fiduciosi in un’inversione di tendenza gestionale di uomini e mezzi, mettendo riparo allo scotto che paghiamo per la precedente gestione. Un motivo in più di sprone e di speranza per noi.”

“In Maccari – ha sottolineato Donato Fioriti, giunta nazionale consumatori “Contribuenti Italiani” e presidente per l’Abruzzo – abbiamo trovato non solo un sindacalista di primo piano nazionale  che, come da compito istituzionale, tutela l’attività della propria categoria, ma un dirigente attento alla tutela stessa sociale dei cittadini, e questo da tempo. Per cui, sicuramente possiamo contare sul suo impegno in sede nazionale per dare maggiore sicurezza al nostro territorio”.

“Possiamo a ragione sperare- conclude Fioriti- che, in sinergia nazionale con il rappresentate istituzionale abruzzese nel governo, il sottosegretario alla Giustizia Federica Chiavaroli e localmente con  il sindaco di Montesilvano Francesco Maragno, unitamente alle associazioni di categoria del territorio, si possa giungere al risultato lungamente atteso e non più rinviabile: il posto fisso di polizia!”