Francavilla, niente bandiera blu nel 2016


Litorale Francavilla

Francavilla quest’anno non sventola la bandiera blu che la Fee, Foundation for Environmental Education (Fondazione per l’Educazione Ambientale), assegna ai tratti di mare che rispondono ai requisiti ambientali e turistici di qualità delle acque di balneazione, depurazione delle acque reflue, la gestione dei rifiuti, la regolamentazione del traffico veicolare, la sicurezza ed i servizi in spiaggia.

Prima di prospettare azioni risarcitorie che potrebbero rivelarsi illusorie, sarebbe opportuno verificare in concreto quali sono le effettive responsabilità e vedere se ciascuno degli enti abbia fatto tutto il possibile e quanto di propria competenza per evitare la perdita della bandiera blu. L’Aca, dal canto suo, è intervenuta tempestivamente per porre rimedio alle rotture e ai problemi che si sono verificati l’estate scorsa, con i tempi e i mezzi necessari agli interventi.

La bandiera blu, è bene precisarlo, negli ultimi anni è stata assegnata dalla Fee non a tutto il litorale di Francavilla ma solo a un tratto di costa, che è quello del Lido Alcyone. I Comuni quando presentano la candidatura, devono allegare i “risultati delle analisi di qualità delle acque di balneazione delle ultime quattro stagioni balneari”. Quattro stagioni, non l’ultima.

E il punteggio più rilevante, tra quelli necessari per ottenere la bandiera blu, viene attribuito alla gestione dei rifiuti (da 0 a 209), poi al turismo (da 1 a 10,5) e alla spiaggia (5-13,5).

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *