Oddo: ” Alla mia squadra dò un 8″


massimo oddo

Terminata la stagione regolare, il Pescara di Oddo si prepara ad affrontare i play off promozione, spareggi per conquistare un posto in paradiso insieme al Crotone e Cagliari.

Il calendario dei play off, ieri sera ha già decretato il suo primo verdetto fuori il Cesena di Drago, mentre La Spezia affronterà nella gara di andata di semifinale il Trapani di Cosmi. Fari puntati sul cammino del Pescara, che conoscerà nella sfida di questa sera tra Bari e Novara, chi sarà l’altra semifinalista che affronterà il Pescara di Oddo.

Il mister del Pescara, ha iniziato la sua consueta conferenza stampa tracciando un po’ il bilancio sul torneo appena concluso:

“La stagione è stata positiva, ma ciò conta poco. Ora si azzera tutto. Il nostro obiettivo era quello di entrare nei play off, – dichiara Oddo – ed ora che abbiamo raggiunto il nostro obiettivo dobbiamo proseguire il lavoro e adesso inizia il bello. L’anno scorso fu diverso perché con il lavoro di mister Baroni e con il mio, minimo siamo riusciti ad arrivare alla finale. Ci sono certezze che siamo riusciti ad ottenerle durante l’anno, perdipiù con una squadra nuova e abbiamo fatto un grande lavoro. Se devo dare un voto alla mia squadra, – dice Oddo – metto un 8 pieno. Dalle prime giornate la mia squadra ha avuto un rendimento costante nel tempo. Per quanto mi riguarda, io preferisco non darmi i voti desidero che siano gli altri a darli, io ho solo cercato di trasmettere le mie idee”.

Dopo il secondo tempo visto contro il Latina, molti sono preoccupati, ma Oddo mostra tutte le sue sicurezze: “Nella partita contro il Latina, la squadra ha dato tutto ma non l’hanno fatto nella maniera giusta. Il pareggio ci ha fatto rimettere i piedi a terra. Se il Pescara gioca bene lo fa perché il nostro è un lavoro corale non dei singoli elementi. Le partite di campionato che ricorderò con piacere sono quelle contro il Perugia, mentre quelle contro Cesena e Novara no, perché lì abbiamo commesso tanti errori. I ragazzi hanno capito la lezione e partite come quelle del secondo tempo contro il Latina non si ripeteranno”.

Gli addetti ai lavori danno per favorita il Pescara: “Sono d’accordo. Credo ciecamente nelle qualità della squadra. Non è presunzione. Sappiamo nel contempo che sarà durissima. Faremo di tutto per regalare un sogno ai tifosi. È chiaro che servirà un pizzico di buona sorte che, invece, lo scorso anno non ci ha assistito. Nei play off può succedere di tutto. Siamo pronti. Non ho preferenze. Bari e Novara sono ottime compagini con caratteristiche diverse. Per ottenere successi non è determinante giocare bene. Si può vincere in qualsiasi modo. Io ho cercato di trasmettere al gruppo una certa mentalità, ma ci sono partite e partite. La gestione dei vari momenti di una gara è fondamentale. A volte si deve essere pratici come lo siamo stati sapientemente nel secondo tempo di La Spezia, oppure a Latina nel girone di andata. Significa essere maturi”.

Il Pescara questa sera resterà davanti alla tv, per vedere la partita Bari – Novara, ed anche Oddo: “Guarderò la partita, poi la riguarderò per studiarla con più calma”.

Nel corso della conferenza stampa Oddo, lancia un appello ai giornalisti e dichiara: “ Da questo momento in poi non risponderò più a domande inerenti sul mercato né io e né i ragazzi, per ora del mercato non me ne frega nulla: dobbiamo stare concentrati sui play off”.

Ed ora uno sguardo ai singoli giocatori: “Memushaj è in nazionale e rientrerà tra venerdì e sabato. Torreira sta recuperando dall’infortunio”.

I complimenti di Allegri, Sarri e Giampaolo: “Li ringrazio, mi fa veramente piacere soprattutto perché provengono da tecnici che stimo. Non nego che vedo le partite dell’Empoli perché c’è bisogno di crescere e bisogna sempre imparare da chi è più bravo”.

 

Pubblicato sotto: Sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *