La 64 esima edizione dell’Ente Manifestazioni Pescaresi


Conferenza Ente Manifestazioni Pescaresi

Presentazione ufficiale questa mattina, presso la sala consiliare di Pescara, della 64esima edizione estiva dell’Ente Manifestazioni Pescaresi, con la nuova edizione del “Pescara International Arts Festival”.

A presentare la nuova stagione sono stati i due co – direttori artistici Raffaele De Ritis, attuale presidente dell’Emp e Lucio Fumo, storico direttore del Pescara Jazz. Alla conferenza stampa hanno partecipato oltre ai due co direttori, anche il sindaco di Pescara, Marco Alessandrini e l’assessore alla Cultura Giovanni Di Iacovo. Il programma si articola attraverso i generi artistici storici dell’Ente: Pescara Jazz, il circo Funambolika ed infine la grande danza. I palcoscenici principali nei quali si svolgeranno gli spettacoli sono: il teatro monumento D’Annunzio e l’arena del Porto Turistico di Pescara. Jazz, circo e danza saranno accomunati dalla presenza di grandi star. Ci saranno i grandi acrobati del Cirque du Soleil, la Mike Stern – Bill Evans band, i principali esponenti della danza italiana e vedrà anche la partecipazione di Massimo Ranieri con uno spettacolo jazz.

Un-momento-della-conferenza-stampa
Un-momento-della-conferenza-stampa

Il mese di giugno sarà dedicato a Funambolika, giunto quest’anno alla decima edizione, il festival internazionale del Nuovo Circo si riconferma l’unico appuntamento europeo in grado di combinare la grandiosità del circo classico e le creazioni contemporanee. Illustri gli ospiti che interverranno al decennale che terminerà il 30 giugno con il Gran galà du Cirque, tra questi anche alcuni vincitori del Festival di Montecarlo. Ad aprire Funambolika sarà il Circo Zoè, un circo francese che ha collezionato vari premi e riconoscimenti. Il 27 giugno sarà la volta dei Black Blues Brothers. Si prosegue mercoledì 29 giugno al PortoTuristico con la compagnia italiana, la Blucinque. Quest’anno Funambolika sarà arricchita da numerose iniziative collaterali di divulgazione e formazione, tra cui anche una spettacolare conferenza. Per finire, con il Flaiano Film Festival, dal 20 al 22 giugno al Mediamuseum, ci sarà un omaggio a Moira Orfei, regina del circo e del cinema.

Il mese di luglio sarà dedicato al Pescara Jazz, giunto alla 44esima edizione che riconferma il doppio set per una tre giorni di grande musica. Si parte venerdì 8 luglio con la Mike Stern – Bill Evans Band. Featuring Dennis Chambres e Darryl Jones. A seguire, Terence Blanchard, featuring E- Collective. Si prosegue sabato 9 luglio con la serata del trio di Jack Dejohnette, Ravi Coltrane e Matthew Garrison.

Pescara Jazz
Pescara Jazz

A seguire Arturo Sandoval. Il 10 luglio sarà la volta di Carla Bley in trio, mentre il secondo set sarà dedicato al quartetto del sassofonista Branford Marsalis. Dal 18 al 20 luglio, sempre al porto turistico marina di Pescara, ci sarà Mauro Campobasso e Mauro Manzoni, rispettivamente chitarrista e arrangiatore di origini pugliesi, il primo, sassofonista e polistrumentista il secondo. Il clou della manifestazione ci sarà il 24 luglio con lo spettacolo Malìa di Massimo Ranieri. Nel programma riservato alla danza, spazio al 17 luglio al D’annunzio con un doppio appuntamento: Bolero e Carmen. Il 6 agosto all’Aurum, lo spettacolo di Alessandro Sciarroni, si tratta di Home Alone. A seguire, domenica 7 agosto, ci sarà il Balletto di Roma che chiuderà il ciclo con una sontuosa versione in danza di Otello.

Balletto Bolero
Balletto Bolero

Durante la conferenza stampa il presidente De Ritis, ha sottolineato come l’Ente sia l’unico in grado, da oltre 60 anni, di mettere a punto un’offerta culturale che unisce qualità ed esclusività.  “Nel corso degli anni la città ha saputo accogliere numerose iniziative, il nostro festival è però in grado di far incontrare esperti del settore, appassionati e professionisti da tutto il mondo in un teatro che è anche monumento della città”.

Lucio Fumo, storico direttore del Pescara Jazz, è poi passato alla musica afroamericana affermando: “Questa sarà un’edizione di quelle che piacciono a me”.