Case nel mondo, le strutture più bizzarre


Dancing House, Praga

di MARCO BRUNO

Ci sono case accoglienti, comode, discrete, lussuose, dall’architettura elegante oppure essenziale, ampie o dagli spazi ridotti; ci sono case, insomma, progettate a seconda delle possibilità, delle esigenze e dei gusti dei proprietari.

E fin qui, niente di strano. Nel mon­do, tuttavia, le bizzarrie non mancano mai, anche nel campo dell’edilizia e del design abitativo. Ecco che, allora, fantasia e creatività abbandonano ogni freno e tracciano disegni stravaganti e assolutamente originali. Il risultato? Dimore a forma di cane, di teiera o di scarpa, oppure – de gustibus – di piramide, di conchiglia. Il fenomeno delle “case strane” riguarda anche il territorio italiano, ma non più di tanto. E’ all’estero che si possono vedere le strutture più curiose: a Newark, nello stato dell’Ohio, un signore di nome Dave Logaberger, di professione produttore di cesti, ha fatto costruire la nuova sede della sua azienda, il Basket Building, a forma di quello che sembra essere un cestino da picnic , un enorme “contenitore” di ben sette piani. Del resto, la casa del presidente della World Toilet Association riproduce un Water!!!

Basket house
Basket house

In Francia, a Strasburgo, c’è una dimora, l’He­lio­drome, uguale a un disco volante, mentre in Cina si può ammirare una casa – pianoforte con l’ascensore che rappresenta un gigantesco violino. La casa girasole di Bohumil -Lhota, invece, gira in direzione del sole. La Cubic House è costituita da 32 grossi cubi. Tra gli edifici più bizzarri va incluso anche la celebre Dancing House, o casa che balla, voluta dagli architetti Vlado Milunic e Frank Gehey. L’edificio, sede di vari uffici e di un ristorante francese, è stato fabbricato a Praga negli anni che vanno dal 1994 al 1996. La sua con­formazione dovrebbe sug­gerire l’idea della dan­za, ma è conosciuta parimenti col nome di “casa degli ubriachi”. La lista degli edifici bizzarri po­trebbe continuare ancora. Stranezze, dunque, tante stranezze. Ma la casa, una volta, non aveva quattro mura e un tetto?

Casa pianoforte e violino
Casa pianoforte e violino