R…Estate con noi, il calendario degli eventi di Madonna del Fuoco e Rancitelli


R...Estate con noi, eventi

I tre parchi di Madonna del Fuoco e Rancitelli si animano con un calendario estivo. L’assessore Di Pietro: “Un piccolo calendario di attività per coinvolgere i residenti del quartiere”

 Al via la prima tranche del calendario di eventi R…Estate con noi, che si svolgerà all’interno dei parchi delle zone di Rancitelli e Ferro di Cavallo, il parco della Speranza, il parco della Pace e il Parco dell’Infanzia. Proprio su quest’ultimo l’amministrazione ha inteso concentrare al massimo la sua attenzione. Dopo otto mesi dal primo incontro con le associazioni, infatti, che si è svolto il 18 novembre 2016, stasera si terrà una prima riapertura del parco dell’Infanzia. Una tre ore, dalle 17 e 30 alle 20 e 30, dedicata all’incontro con i cittadini, all’ascolto delle idee e necessità circa l’area verde di via Tavo, la descrizione del lavoro svolto dal tavolo di partecipazione aperto con le associazioni, il tutto seguito da uno spettacolo del Mago Frak.

R...Estate con noi

“Si tratta solo di un primo passo, una riapertura che abbiamo volutamente programmato in sordina, proprio perché la situazione nel parco dell’Infanzia è ancora grave e la struttura, dopo l’incendio che l’ha devastata lo scorso febbraio, è ancora stata sistemata anche se il Comune ha provveduto alla bonifica del terreno e messa in sicurezza – spiega l’assessore al verde e ai parchi del Comune di Pescara Laura Di Pietro – Ciononostante, abbiamo voluto, insieme a tutte le associazioni che in questi mesi si sono incontrate, con cadenza quasi settimanale, presso la ludoteca Dezi, organizzare una serie di piccoli eventi nell’area verde, propedeutici alla riapertura, a seguito di lavori consistenti, del parco. Lavori per i quali stiamo aspettando il risultato di un bando ministeriale, nel quale abbiamo richiesto uno stanziamento di 200mila euro per l’area verde. Seguiremo l’istruttoria, ma  se i tempi dovessero protrarsi o se il bando non andasse a buon fine, l’Amministrazione è pronta a intervenire con risorse proprie per sistemarlo.

Le associazioni e i singoli cittadini che si sono impegnate in questa difficile ma non impossibile operazione sono: Oca Pescara, DDT, Deposito dei Segni Onlus, L’Arte del Teatro, Inner Peace, Il Germoglio, Ceis, Fondazione Romanì, Form-Art, Clemente De Caesaris, ADC (Ag. Promozione culturale Pescara), DiversiUguali, Cittadinanza Attiva e la Caritas Diocesana.

Quest’ultima, grazie al progetto Ninive, da tre mesi ogni mercoledì pomeriggio, a bordo di un camper, presidia il Ferro di Cavallo e il parco della Speranza, coadiuvata dal consigliere Antonio Natarelli, che si sta facendo anche lui motore del progetto di riqualificazione delle aree verdi delle periferie. Grazie al loro impegno, abbiamo potuto comprendere quale strada intraprendere per evitare che un nuovo intervento, finanziato con risorse pubbliche, si riveli vano. Hanno intervistato i residenti della zona, sentito le loro proposte e lamentele e raccolto le proposte. Molte di queste sono state trascritte e raggruppate e domani saranno presentate alle associazioni e cittadini.

Al contempo, stasera prenderà il via la prima tranche di eventi estivi, che si concluderà il 14 luglio.