Bizzarri: “Felice di essere qui”


albano bizzarri

E’ giunto a Pescara in punta di piedi, di nazionalità argentina proveniente dal Chievo; si tratta del nuovo portiere del Pescara, Albano Bizzarri.

Una carriera importante dietro le spalle (Real Madrid, Catania, Lazio, Genoa e Chievo alcune delle squadre in cui ha militato). Dopo le visite mediche effettuate, ecco le prime parole del nuovo portiere biancazzurro che affiancherà Vincenzo Fiorillo. “Desidero ringraziare il Pescara che mi ha dato questa opportunità – ha dichiarato il portiere – in questi giorni a Pescara ho visto che c’è tanto entusiasmo e spero di fare il meglio possibile”.

Bizzarri, giunge a Pescara già con le idee chiare: “Dobbiamo aiutare la squadra e metterci al servizio dei compagni. Il primo anno di serie A è sempre difficile, questa è una categoria che premia l’ordine, ma non è detto che saremo in difficoltà. Il nostro unico pensiero dovrà essere sempre la salvezza – dice il portiere del Pescara. Durante la sua presentazione, il neo portiere biancazzurro parla di soprannomi: “Molti mi chiamano Flaco o Magro, ma non mi interessa per me la carta d’identità non conta”.

Bizzarri racconta come è nata la trattativa: “È stata una trattaiva rapida. Quando ho capito che la mia avventura al Chievo era finita, ho subito deciso di accettare questa nuova avventura e ho subito voltato pagina. In poche ore ci siamo messi d’accordo”.

E infine due battute sul suo nuovo allenatore Oddo: “Il mister è uno dei protagonisti più importanti di questo momento del Pescara, i risultati sono a suo favore. Campagnaro non ho avuto modo di sentirlo, ma l’unico che conosco bene è Luciano Zauri. Per potersi salvare bisogna lavorare, soffrire e anche un po’ di fortuna. Sarà un cammino lungo e bisogna capire che ogni risultato è importante, anche un pareggio potrebbe essere fondamentale”.

 

 

 

 

Pubblicato sotto: Sport