Ironman 70.3, esplode un caso di doping a Pescara


Ironman 70.3 2016

Il triathlon per atleti dalla tempra d’acciaio lascia a Pescara un amaro retrogusto nel panorama sportivo: al termine della nota competizione internazionale di Ironman, svoltasi nel capoluogo adriatico lo scorso 12 giugno, i controlli effettuati da protocollo sugli atleti hanno trovato positivo Maurizio Caravaggio, appartenente alla società sportiva pescarese The Hurricane, per uso di sostanze dopanti quali stanozololo metabolita e clenbuterolo. Le analisi sono state disposte da Nado Italia. La notizia è stata resa nota dal Coni.

Pubblicato sotto: Sport