Massimo Oddo: “Aspetto i rinforzi, la società sa quello che manca”


Il tecnico Massimo Oddo, insieme con il presidente Sebastiani

Seconda conferenza stampa stagionale per il tecnico Massimo Oddo che, dal ritiro di Palena, prima dell’amichevole con il Pineto, esprime un po’ di preoccupazione per i mancati rinforzi dal mister tanto richiesti e che stentano ad arrivare.

“Ho due squadre, due elementi per ruolo – dichiara il mister-  e quindi le formazioni che schiero sono uguali. Non ci sono titolari, anche se nella testa penso ad una possibile squadra titolare, ma può cambiare in base a quello che vedrò in campo”.

Il ritiro del Pescara, sta volgendo al termine ed il mister effettua un’analisi sulla situazione attuale dei singoli giocatori: “Stiamo lavorando molto bene, pochi intoppi, meno di quelli che si vedono normalmente nei ritiri. Si è fermato Campagnaro, Bruno un piccolo mal di schiena, ma i ragazzi lavorano benissimo. Fornasier fermo dall’inizio per un problema al tendine d’Achille, appena lo avrà superato dovrà fare la preparazione da zero: prima di un mese non sarà disponibile. Quello che voglio vedere lo sto vedendo: intensità negli allenamenti e integrazione nel gruppo”.

Uno sguardo al calciomercato del Pescara, che sembra attraversare un momento di stasi da parte della società biancazzurra ed il tecnico in merito a questo esprime la sua: “Non sono preoccupato perché lavoro con quelli che ho. La società sa benissimo cosa ci manca e penso che provvederà. Quando arriveranno i nuovi, inizieranno a lavorare con gli altri. E’ normale che ci siano difficoltà, oggi ho disponibili solo Zuparic e Coda, problemi ci sono. In attacco ho solo Manaj. Ma si aspetta fiduciosi”.

Per completare la rosa, Oddo afferma che ci manca poco: “Non manca tanto, ma quel poco non bisogna sbagliarlo. Sono i giocatori che possono alzare il tasso della squadra e possono salvarti. Sul mercato abbiamo difficoltà che sono normali per una realtà come la nostra. Un centrale, una punta e un centrocampista e possibilmente un trequartista. Tre giocatori sono essenziali, poi ci si può migliorare e ampliare la rosa. Svincolati inarrivabili o altri che non sono in condizioni. Mauri? Sicuramente non arriverà al Pescara”.

E infine sulle amichevoli estive pre campionato: “Avremmo preferito fare test più impegnativi, non è dipeso da noi. Cercheremo di organizzare un’altra amichevole di livello, prima della Coppa Italia”.

Pubblicato sotto: Sport