Ryanair resta, Confartigianato: “Lavorare su potenziamento scalo”


Ryanair

Buon esito per la riunione odierna sul caso Ryanair. Buon effetto ha sortito il meeting tra il governatore Luciano D’Alfonso e il ministro dei Trasporti Graziano Delrio. Confartigianato Abruzzo annuncia: “Bene conferma collegamenti. Ora bisogna lavorare sul potenziamento dello scalo e rilancio del turismo”.

“La conferma dei collegamenti Ryanair da e per l’Abruzzo è un risultato estremamente importante per la nostra regione e per la sua economia. Un risultato che, però, non deve rappresentare un punto di arrivo, bensì un punto di partenza per il rilancio del territorio e del sistema turistico abruzzese”. Lo afferma il presidente di Confartigianato Abruzzo, Luca Di Tecco, ricordando che il vettore irlandese “fa viaggiare da e per l’Abruzzo 560mila persone all’anno e genera, per imprese ed attività del territorio, un fatturato di 800mila euro al giorno”.

“Con la possibilità di un addio da parte della compagnia – aggiunge il presidente – le sorti dello scalo erano incerte. Ora possiamo tirare un sospiro di sollievo, ma da domani bisogna mettersi al lavoro e rimboccarsi le maniche. E’ necessario innalzare il livello della discussione e potenziare il sistema turistico regionale nel suo complesso”.

“La Saga, società di gestione dell’aeroporto d’Abruzzo – prosegue – dovrebbe essere potenziata, non soltanto dal punto di vista economico, ma anche qualitativo, collaborando con le associazioni, tra cui Confartigianato. Ribadiamo infatti la disponibilità ad offrire gratuitamente il nostro centro studi ed i nostri manager per trovare una soluzione che consenta di rilanciare lo scalo, le cui potenzialità sono enormi”.

“Auspichiamo, in tal senso, che anche Alitalia possa confermare la sua presenza sullo scalo abruzzese ed eventualmente potenziarla aprendo anche a nuove rotte strategiche”, conclude Di Tecco.