Riconoscimento prestigioso alla Radioterapia oncologica di Chieti


Maria Daniela Falco Fisico Medico UOC Radioterapia Chieti al Congresso di Atene

Ulteriore riconoscimento per la Asl Lanciano Vasto Chieti, la facoltà di Medicina dell’università D’Annunzio e la Radioterapia Oncologica di Chieti in ambito internazionale, a seguito della richiesta di accreditamento all’American College of Radiation Oncology.

Maria Daniela Falco, coordinatrice dello staff di Fisica Sanitaria in forza al Reparto di Radioterapia Oncologica di Chieti è stata invitata come relatrice al congresso europeo di Fisica Medica che si tiene in Grecia ad Atene proprio in questi giorni (1-4 Settembre 2016). La dottoressa Falco, arrivata a Chieti nel Febbraio 2015 dal Policlinico di Tor
Vergata di Roma, è stata invitata a tenere una conferenza sulla Dosimetria dei Piccoli Campi nelle Tecniche Avanzate di Radioterapia, campo nel quale la Fisica teatina è particolarmente esperta tanto da essere stata chiamata a coordinare i risultati di 27 Centri di Radioterapia italiani su questa tematica.

“Si tratta dell¹implementazione di detettori (diodi) in silicone di ultima generazione utilizzati per definire l¹accuratezza dei controlli della distribuzione della dose radioterapica (dosimetria) nella somministrazione dei piccoli campi nelle moderne tecniche di Radioterapia Oncologica quali, su tutti, i trattamenti di Stereotassi Encefalica e Corporea – ­ afferma la Maria Daniela Falco – . I dati presentati a questo congresso sono frutto delle misurazioni effettuate nelle tecniche di radioterapia
implementate nel Centro di Chieti ed in altri 26 centri di Radioterapia italiani e potranno essere utilizzati come valori di riferimento per ulteriori garanzie di qualità nella esecuzione dei trattamenti radianti ad elevata complessità. Condivido questo riconoscimento con tutti miei collaboratori, i dottori Andrea De Nicola, Nico Adorante e Stefano Giancaterino e con tutto il team della Radioterapia Oncologica di Chieti”.

“E’ un’ulteriore conferma un percorso metodologico rigoroso che stiamo portando avanti da circa due anni sulle nuove tecniche di Radioterapia per garantire ai nostri pazienti trattamenti radioterapici tecnologicamente avanzati, laddove ritenuti indicati ed appropriati, con le migliori garanzie di precisione e qualità” – ­conclude il professor Domenico Genovesi, direttore della Unità Operativa Complessa di Radioterapia Oncologica teatina.