Evade dai domiciliari per recarsi al centro scommesse


Carabinieri

E’ finito in manette Viorel Serban, 20enne pluripregiudicato romeno, arrestato nella mattinata dai Carabinieri della Stazione di Pescara nella flagranza del reato di evasione: il giovane stava rientrando dal punto scommesse in città.

La pattuglia, transitando in via Tiburtina, ha notato il giovane, già noto, passeggiare a piedi verso casa: il Serban però era sottoposto ai domiciliari e, dopo poco credibili ricostruzioni per giustificare la presenza in strada, è stato arrestato. I militari hanno poi accertato che il ragazzo era appena uscito da un centro scommesse di via Tiburtina; troppo forte la voglia di una puntata. L’arresto per evasione è il secondo in pochi mesi: ad agosto era già stato sorpreso fuori il domicilio. Serban era sottoposto a misura cautelare poiché individuato dai militari della Compagnia di Pescara, quale autore in concorso, dell’incendio di un motorino davanti la sede Rai, fatti avvenuti il 7 dicembre 2015.

Denunciato invece S.R., 34enne pregiudicato anch’esso romeno, sorpreso durante la notte dai Carabinieri in piazza Santo Spirito in sella ad una bici rubata e trovato in possesso di un coltello e attrezzi atti allo scasso.