Pescara, Oddo: “Lasciate in pace i ragazzi”


gasperini-giampiero

Pescara, obiettivo dimenticare Udine. Questa sera contro l’Atalanta di mister Gasperini, il Pescara proverà a regalare ai suoi tifosi la prima vittoria sul campo.

Massimo Oddo, torna a parlare alla vigilia della partita contro gli orobici ed il primo nodo da sciogliere è legato alla formazione: “Muric e Manaj, sono stati recuperati. Quest’ultimo, se sta bene può giocare, mentre Verre non ce la fa. Ha un problema ad un piede, fastidioso.  Manaj e Bahebeck sono fortissimi, se potessi averli entrambi a disposizione sarebbe tutto più semplice”.

Per quanto concerne la partita di questa sera Oddo, ha già le idee ben definite: “Ho le idee chiare, ma non le dico. Abbiamo una nostra filosofia di gioco. C’è una cosa che vorrei sottolineare da non sottovalutare: non abbiamo mai preso gol a difesa schierata, ma solo uno con Icardi che ha fatto un gran gesto tecnico. I problemi maggiori nascono quando regaliamo la palla, in quei momenti devi stare più attento e ci stiamo lavorando da due anni. Dobbiamo fare il nostro calcio e migliorare sui nostri difetti. Sono convinti che ne usciremo e lo faremo anche bene. La squadra c’è ed è una certezza, l’altra certezza sono i nostri errori e su quelli dobbiamo lavorare. Ma questa squadra non mollerà. Manca poco per fare il salto di qualità, lo dicono anche i ragazzi. Sono fiducioso, bisogna essere positivi e non distruttivi. Date la colpa a me ma lasciate sereni i ragazzi che fanno tutto quello che dico io”.

E l’Atalanta? “ Sarà una partita difficile, come tutte. Non ci sono partite facili, certamente l’Atalanta è squadra forte ed esperta, concede pochissimo ed ha buone individualità. Giocano sull’errore dell’avversario. L’importante è non perdere? Come sempre. Dobbiamo sempre tenere presente quale sarà il nostro campionato, dovremo lottare sempre fino all’ultimo secondo e all’ultima partita”.

Reduce dalla vittoria ottenuta contro l’Inter, l’ex indimenticato Giampiero Gasperini, vuol proseguire la striscia di risultati positivi ed alla vigilia del match ha dichiarato: “Tutte le partite sono importanti alla stessa maniera. Dovremo stare molto attenti a Pescara perché queste sono partite-trappola. Noi però non sottovalutiamo mai nessuno. Il campionato finora ha detto che abbiamo perso punti con Palermo e Sampdoria e li abbiamo fatti con Napoli e Inter, quindi non si sa mai quello che può succedere. Il Pescara gioca un bel calcio, ha una sua identità precisa e ha messo in difficoltà tutti. Sta pagando un po’ il salto di categoria, ma non va sottovalutato. Noi siamo in un momento molto positivo e cerchiamo di sfruttarlo. L’unica difficoltà è che abbiamo avuto pochi giorni per preparare la partita, ma questo è un problema che riguarda tutte le squadre. Questo per noi comunque è un momento per avere delle energie fresche e delle motivazioni importanti”. Sarà Marco Guida di Torre Annunziata a dirigere Pescara-Atalanta, in programma allo stadio Adriatico mercoledì alle 20.45.

Assistenti: Damiano Di Iorio di Gravellona e Claudio La Rocca di Ercolano; IV Uomo: Ciro Carbone di Napoli; Addizionali: Paolo Valeri di Roma e Federico La Penna di Roma.

Pubblicato sotto: Sport