Abruzzo Senza Barriere, nuova proposta di Bracco


Cohousing anziani, progetto di legge presentato da Bracco

Abruzzo Senza Barriere, nuova proposta di Bracco per rimuovere le barriere architettoniche.

Leandro Bracco, consigliere regionale di Sinistra Italiana, ha presentato un progetto di legge a tutela delle persone con disabilità proponendo la realizzazione di un’app per dispositivi mobili che si chiamerà Abruzzo Senza Barriere, con la quale fotografando, descrivendo la natura dell’ostacolo e fornendo la collocazione geografica, sarà possibile segnalare in tempo reale la presenza di barriere architettoniche al Difensore civico regionale in modo che la Regione si attivi per rimuoverle in tempi rapidi.

“Le norme che garantiscono l’accessibilità ai luoghi pubblici e privati – sottolinea Bracco – sono molteplici, sia nell’ordinamento italiano sia in quello internazionale. La legge nazionale che prevede l’istituzione dei Piani per l’eliminazione delle barriere architettoniche (Peba) è, invece, disattesa in quasi tutti i Comuni e Province. Questa legge prende spunto da un’idea dell’associazione “Luca Coscioni per la libertà di ricerca scientifica” e intende fare delle persone disabili i primi difensori dei propri diritti dando loro uno strumento attraverso il quale segnalare ciò che viola il loro diritto alla mobilità poichè anche un semplice marciapiede o un gradino possono diventare barriere a volte insormontabili”.

“Sempre più spesso la tecnologia si mette a servizio del disabile – conclude Bracco – basti pensare agli straordinari traguardi raggiunti dalla domotica, l’applicazione dell’informatica e dell’elettronica all’ambiente domestico per migliorare la qualità della vita in casa.

L’app Abruzzo Senza Barriere vuole innestarsi in questa direzione allo scopo di avvicinare la Pubblica amministrazione ai cittadini, favorendo una partecipazione attiva nel miglioramento della salute pubblica”.