Movida pescarese, nuova ordinanza


Movida pescarese - nuova ordinanza

Movida pescarese, arriva la nuova ordinanza del sindaco Alessandrini.

Per zona del mercato coperto di Pescara, centro della movida pescarese, una serie di ferree regole allo scopo di far rispettare l’ordine pubblico e proteggere l’incolumità dei cittadini. Arriva il divieto di vendita alcolici e superalcolici anche a mezzo di distributori automatici e in qualsiasi contenitore a partire dalle 22. Sarà possibile la somministrazione delle bevande, consumandole al bancone o ai tavoli, solo fino a mezzanotte e mezzo.

Vige anche il divieto di “vendere o somministrare anche a mezzo distributori automatici o consumare qualsiasi tipo di bevanda in contenitori di vetro – bottiglie, bicchieri, calici, ecc – ad esclusione del servizio di somministrazione al tavolo o del consumo immediato al bancone all’interno degli esercizi a ciò autorizzati”.

Dalle 00.30, inoltre, divieto di “consumare bevande alcoliche su strada negli spazi antistanti gli esercizi commerciali e comunque in tutte le vie e strade del centro cittadino ad esclusione delle aree di pertinenza degli esercizi di somministrazione”.

Proibita la pubblicità a bevande alcoliche, anche promuovendo sconti e offerte. Da domenica a mercoledì i locali dovranno chiudere a mezzanotte e mezzo; da giovedì a sabato all’una e mezzo. Vietato, inoltre, sedersi sulle scale del mercato, bivaccare nell’area antistante il mercato coperto e in tutta piazza Muzii. Il provvedimento riguarda piazza Muzii, via Battisti, via Piave, via Mazzini, via Forti, via Goito, via Curtatone, largo Scurti, via De Cesaris, via Minghetti, via Poerio,  piazza Santa Caterina, via Quarto dei Mille, via De Amicis, via Gorizia e il tratto di corso Umberto tra via Cesare Battisti e via Forti.