Luci d’Artista, intesa Comune – Camera di commercio


Luci d'Artista

Comune di Pescara – Camera di commercio: intesa per Luci d’Artista.

Luci d’Artista è lo spettacolo che ogni anno richiama migliaia di visitatori a Torino e Salerno per ammirare splendide installazioni luminose firmate da talenti italiani e internazionali. Comune di Pescara, Camera di commercio, associazioni di categoria, Cna, Confartigianato, Confesercenti e Confcommercio hanno firmato l’accordo in collaborazione con le associazioni di via del centro cittadino affinchè questo tipo di evento caratterizzi anche il nostro Natale e dalle luminarie classiche si passi ad un’illuminazione di taglio artistico e mirabile che diventi un grande valore aggiunto per la città.

Alla conferenza stampa di presentazione hanno preso parte il sindaco Marco Alessandrini, il presidente del Consiglio comunale Antonio Blasioli, il presidente della Camera di Commercio Daniele Becci, l’assessore alle Attività produttive Giacomo Cuzzi, i rappresentanti di tutte le sigle coinvolte e dei commercianti di via.

“Si stanno per accendere le luminarie e, traendo spunto da una buona pratica qual è quella di Luci d’Artista, a Pescara si riaccende anche la sinergia fra Comune, Camera di Commercio e tutta la filiera del commercio per Natale – spiega il sindaco Marco Alessandrini –  I modelli di Torino e Salerno hanno dimostrato come questa esperienza diventa un valore aggiunto particolarmente importante, riuscendo a coinvolgere decine di migliaia di persone da ogni parte d’Italia a guardare le luminarie con ricadute positive su tutto l’indotto. Auspichiamo che anche il nostro Natale possa crescere ed essere in linea con le aspettative, in modo da favorire i consumi che si concentrano in queste settimane dell’anno e proporre Pescara come meta anche per l’intrattenimento”.

Così Daniele Becci sulla manifestazione: “Luci d’Artista è una manifestazione capace di coinvolgere artisti di grandissimo valore. Come Camera di commercio ci siamo posti una domanda precisa: come risollevare il commercio nella nostra città? Lo scorso anno abbiamo fatto il video mapping, quest’anno stiamo mettendo in piedi questo progetto che avrà la forza di crescere sempre più nel tempo. Investiremo una somma importante grazie anche a diversi istituti bancari, alla Fondazione PescarAbruzzo, alle DMC Terre del Piacere e, soprattutto, ai commercianti, cui dobbiamo dare delle risposte concrete. La nostra città e la sua area metropolitana potrebbero rappresentare il punto di chiusura di un triangolo di grande attrattavità, comprensivo di Torino e Salerno. Per il capoluogo piemontese partono decine di pullman da Pescara, la stessa cosa potrebbe accadere anche per noi con turisti provenienti da altre regioni italiane. Percorreremo questa strada completamente nuova con i piedi di piombo e determinazione, sperando che ci porti ad un risultato più che positivo”.