Zuparic: “Pur di salvarmi darei tutto”


Dario-Zuparic-difensore-del-Pescara

Dario Zuparic è l’unico difensore centrale rimasto disponibile per la formazione di Oddo, visto che gli altri Gyomber, Coda e Campagnaro sono tutti alle prese con infortuni vari; scelte quasi obbligate per Oddo in vista della delicata trasferta di Roma.

Quello di Torino non è stato per Zuparic un esordio felice: “Non ho provato nessuna emozione a Torino, per me è uguale, in qualsiasi stadio. Stavamo facendo bene, ma siamo calati dopo il gol subito. Fino a quel momento era una buona partita».

Domenica prossima, Zuparic avrà di fronte attaccanti come Dzeko e Salah: «Secondo me gli attaccanti della Roma non sono più forti di quelli della Juve. Giocare contro certi avversari non significa niente, anzi in passato credo di aver fatto buone partite contro attaccanti forti. Ci crediamo, fino alla fine. Stiamo dando tutto, siamo uniti e possiamo farcela».

L’emozione di Zuparic, traspare quando parla della sua esperienza con la maglia del Pescara, in serie A: «Sono tre anni che sono qui, questa città ormai è quasi casa mia, ci sono i miei tifosi, la mia squadra. Dopo questi anni di B adesso siamo arrivati a giocare contro la Juventus, la Roma, ed è bellissimo. Io pur di salvarmi con questa maglia darei tutto, anche morire».

Prosegue la preparazione della squadra in vista della trasferta di Roma, contro la squadra di Totti e De Rossi; buone notizie giungono per Norbert Gyomber e Jean Christophe Bahebeck che sono rientrati parzialmente in gruppo, mentre hanno svolto lavoro differenziato seguito da terapie Valerio Verre, Alexandru Mitrita, Andrea Coda e Michele Fornasier.

 

 

 

 

 

Pubblicato sotto: Sport